ANTHRAX – For All Kings

Pubblicato il 18/02/2016 da
voto
7.0
  • Band: ANTHRAX
  • Durata: 00:59:34
  • Disponibile dal: 26/02/2016
  • Etichetta: Nuclear Blast
  • Distributore: Warner Bros

Sembra proprio che il 2016 possa essere considerato come l’anno della definitiva rinascita per le vecchie glorie arrugginite del thrash metal a stelle e strisce. Dopo che i Megadeth hanno deliziato i nostri padiglioni auricolari con l’ispirato “Dystopia”, i newyorkesi Anthrax rilasciano un’opera degna della propria prestigiosa effige, che si pone come un lungamente atteso erede del superbo “Persistence Of Time”. L’undicesimo capitolo in studio, rilasciato dal collettivo statunitense, sancisce l’esordio del chitarrista Jonathan Donais, membro storico degli Shadows Fall, chiamato a rimpiazzare con ottimi risultati il navigato polistrumentista Rob Caggiano, di recente passato alla corte dei Volbeat. Una buona parte delle incertezze emerse sul precedente “Worship Music” sono state cancellate con un colpo di spugna, per merito di una scrittura nel complesso più fluida, coesa e matura. Certo, compare ancora qualche battuta d’arresto imprevista scaturita dai ridondanti chorus della pretenziosa “Blood Eagle Wings” e della cadenzata “Suzerain”, sorta di b-side presa in prestito dai Nevermore meno ispirati. Anche la nervosa “All Of Them Thieves” gira a vuoto come una vite slabbrata, ma il resto della scaletta di “For All Kings” vanta un generoso ventaglio di soluzioni cangianti ed eclettiche, che spaziano dalle grandiose armonie vocali scolpite intorno alla melodica “Monster At The End” al multiforme costrutto sonoro della title track e di “You Gotta Believe”, episodi che testimoniano un rinnovato affiatamento artistico tra i protagonisti. “Breathing Lightning” è addirittura capace di regalarci soluzioni inedite, evidenziando a sorpresa una passione incondizionata di Joey Belladonna nei confronti del rock progressivo, rivelandosi un autorevole protagonista di una performance convincente. Al contempo, non mancano brani più efferati e coerenti con i dettami impartiti dal manuale del thrash metal come “This Battle Chose Us”, “Evil Twin” e “Zero Tolerance”, quest’ultima irrobustita da marcate incursioni nel caro e vecchio hardcore degli anni Ottanta. “For All Kings” si rivela dunque un colpo di coda inatteso, meritevole di rilanciare le quotazioni di un gruppo apparso troppo spesso incostante negli ultimi vent’anni della sua burrascosa attività. Un nuovo inizio.

TRACKLIST

  1. You Gotta Believe
  2. Monster At The End
  3. For All Kings
  4. Breathing Lightning
  5. Suzerain
  6. Evil Twin
  7. Blood Eagle Wings
  8. Defend Avenge
  9. All Of Them Thieves
  10. This Battle Chose Us
  11. Zero Tolerance
14 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.