ANTROPOMORPHIA – Sermon ov Wrath

Pubblicato il 17/02/2017 da
voto
6.5
  • Band: ANTROPOMORPHIA
  • Durata: 00:39:00
  • Disponibile dal: 24/02/2017
  • Etichetta: Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Le sonorità degli Antropomorphia continuano a legarsi ad un death metal vecchio stampo velato di occultismo e di una nemmeno troppo vaga patina kitsch (notare la solita finissima copertina). In questo terzo album per Metal Blade Records, gli olandesi mescolano nuovamente spunti alla primi Death con omaggi a Celtic Frost e occasionali approcci a quadrature che richiamano realtà loro connazionali come Pentacle e Hail Of Bullets. Ognuno dei nove pezzi tende a partire in modo piuttosto robusto, facendo intendere una prevedibile orgia di potenza e ignoranza, ma spesso la manovra della band finisce per diluirsi in un climax più contemplativo e atmosferico, evitando però eccessi di drammaticità e quella ridondanza ossessiva che possa, anche solo lontanamente, evocare un afflato black. Approccio tenebroso, ma possente e concreto, con una varietà strumentale lungi dall’essere ampia, tuttavia sostanzialmente funzionale per le mire dei Nostri. Brani dall’incedere marziale, intarsiati tra frenesia e decadenza, si alternano ad episodi più tradizionali. “Sermon ov Wrath” si lascia ascoltare ed è a tratti accattivante in certe tenebrose aperture; nel complesso però la concettualità di fondo tende a sfilacciarsi in una serie di riferimenti sin troppo palesi e raramente radicati in un songwriting davvero ispirato. Tutto si posa in un equilibrio senza infamia e senza lode che cattura solo le sfumature più superficiali dell’emotività. Paradossalmente, la traccia più interessante e memorizzabile si rivela essere “Crown ov the Dead”, la canzone meno “trve” del lotto, nella quale gli Antropomorphia sperimentano con ritmiche più blande e un curioso cantato femminile a sottolineare le arie horror. Che il vero talento del gruppo di Tilburg risieda lontano dal death metal?

TRACKLIST

  1. Sermon ov Wrath
  2. Suspiria de Profundus
  3. Murmur ov the Dead
  4. Ad Me Venite Mortui (Intro)
  5. Crown ov the Dead
  6. Sinful Rapture
  7. Within Her Pale Tomb ov Putrid Lust
  8. The Blistering Splendour ov Darkness
  9. In Bestial Decadence
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.