ARCANA 13 – Danza Macabra

Pubblicato il 28/03/2016 da
voto
7.0
  • Band: ARCANA 13
  • Durata: 00:52:56
  • Disponibile dal: 11/03/2016
  • Etichetta: Aural Music
  • Distributore: Audioglobe

Streaming:

Un estratto da “La Maschera Del Demonio”, capolavoro di Mario Bava, apre l’iniziale “Dread Ritual”, e gli Arcana 13 spalancano subito il sipario sul loro spettacolo di orrore e atmosfera, con un occult rock sapientemente e comprensibilmente venato di atmosfere settantiane, di fattura non indifferente. Gli Arcana 13 non sono propriamente dei neofiti: citiamo, almeno, i Void Of Sleep tra le band presenti nel curriculum dei membri; e i lunghi anni di esperienza si sentono, sia dal punto di vista musicale che nel complesso estetico e concettuale. Il progetto della band italiana parte dall’inscindibile legame con otto pellicole del genere horror, sapientemente reinterpretate attraverso le loro composizioni o, nel caso di  “Suspiria”, con la ben riuscita cover del tema portante, originariamente a cura (ma dai!) dei Goblin; e gli elementi portanti di un’intera, gloriosa stagione musicale che vedeva nella band di Claudio Simonetti gli indiscussi capofila ci sono tutti, pur intelligentemente mediati alla luce di quasi quarant’anni di tempo intercorso. E, per quanto riguarda il nostro campo, decisamente più spinti in lidi metallici. Lasciamo a voi e al vostro tasso di cinefilia scoprire o riscoprire le gemme filmiche qui percorse, ma dal punto di vista dei contenuti musicali le reminiscenze sono, per quanto spesso sfumate una nell’altra, le più varie e (in senso buono) scontate: un po’ di Black Widow e Coven a dare l’atmosfera generale (“Arcane XIII”), tanta NWOBHM, scuola Angel Witch e Satan (“Land Of Revenge” o “Blackmaster”) e tanti piacevoli richiami a ottime band contemporanee di analogo gusto: provate, per esempio, “The Holy Cult Of Suicide” per capire come i Nostri ben completerebbero un festival a base di Uncle Acid And The Deadbeats, Electric Wizard o, che vi piacciano o meno, i famigerati Ghost. Per dire della varietà di atmosfere presenti. Tanta atmosfera, voci spettrali alternate a linee vocali accattivanti, i giusti spruzzi di mellotron o tastiere; il tutto impreziosito da una copertina del mitico Enzo Sciotti, autore di innumerevoli locandine dell’Era Dorata dei b-movies, ma anche di successi mainstream come “Highlander” o “Mean Streets”. Insomma, preparate i popcorn e buon ascolto.

TRACKLIST

  1. Dread Ritual
  2. ArcaneXIII
  3. Land Of Revenge
  4. Oblivion Mushroom
  5. Suspiria (Goblin Cover)
  6. Blackmaster
  7. The Holy Cult Of Suicide
  8. Hell Behind You
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.