ARION – Life Is Not Beautiful

Pubblicato il 22/10/2018 da
voto
7.5
  • Band: ARION
  • Durata: 00:53:32
  • Disponibile dal: 19/10/2018
  • Etichetta:
  • AFM Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Gli Arion giungono alla prova di maturità del secondo album, mostrandoci di essere una band che potrà avere più di una parola da dire nel panorama heavy/power. L’album è caratterizzato da uno spiccato gusto melodico tipico delle power metal band scandinave più specificatamente finlandesi. A scapito di quanto si possa pensare dopo questa breve descrizione, non aspettavi però troppe sonorità barocche o assoli neo-classici preconfezionati. Qui fortunatamente non troviamo delle composizioni banali o ritrite, poiché la band è ispirata da un ottimo songwriting e da una vera freschezza compositiva, oltre che da una sana dose di tamarraggine, riuscendo a dare un taglio molto moderno ed aggressivo a questo “Life Is Not Beautiful”. Una formula evidente sin dall’inizio della title-track, accostabile al mood di un brano melo-death di scuola svedese. Altri ottimi momenti del disco sono “No One Stands In My Way” e la terza traccia “At The Break Of Dawn”, dove troviamo la partecipazione di Elize Ryd (Amaranthe). Tutto sommato, potremmo citare anche altri episodi, visto che il livello medio dei brani è ottimo e anche nei passaggi meno ispirati il lavoro rimane decisamente godibile. Le linee vocali risultano infatti versatili e sempre coinvolgenti,  perfettamente amalgamate allo sfondo musicale proposto in modo da esaltare la buona prova di Lassi Vääränen dietro al microfono. La sezione ritmica è caratterizzata da numerosi cambi di tempo e da qualche brakdown che danno senso, se vogliamo, alle sezioni più classiche di doppia cassa, riempiendo le scintillanti melodie con delle belle sferzate ritmiche ed atmosferiche, grazie anche all’ottimo lavoro delle chitarre ed il loro suono corposo e ruvido. Il tutto suona in maniera cristallina e potente grazie ad una produzione meticolosa che ha lavorato per dare colore ad ogni singolo brano senza togliere il filo conduttore sonoro del disco, probabilmente merito anche dell’intervento in fase di regia del chitarrista degli Stratovarius Matias Kupianen (fratello del batterista).
Dopo averlo ascoltato tutto d’un fiato per più volte, possiamo dire che “Life Is Not Beautiful” sia un album decisamente consigliato agli amanti del genere. Si prova piacere nel constatare che per poter sentire del buon power metal, ispirato sotto tutti i punti di vista, non si debba necessariamente rispolverare i soliti vecchi classici; a quanto pare, ci sono ancora realtà nella scena in grado di tenerne alto il nome, cercando di trovare una scappatoia a quei dogmi compositivi che, se da un lato lo hanno reso celebre a cavallo tra fine Novanta ed inizio millennio, alla lunga lo hanno anche affossato negli anni a seguire. Gli Arion potrebbero essere dei potenziali paladini del power metal che verrà.

TRACKLIST

  1. The End Of The Fall
  2. No One Stands In My Way
  3. At The Break Of Dawn (Feat. Elize Ryd)
  4. The Last Sacrifice
  5. Through Your Falling Tears
  6. Unforgivable
  7. Punish You
  8. Life Is Not Beautiful
  9. Last One Falls
  10. Last Of Us (Version 2018)
  11. Seven (Version 2018)
  12. I Am The Storm (Version 2018)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.