ARKONA – Vozrozhdenie

Pubblicato il 13/12/2008 da
voto
7.5
  • Band: ARKONA
  • Durata: 00:58:33
  • Disponibile dal: 20/08/2008
  • Etichetta: VIC Records
  • Distributore:

Gli Arkona, per chi non ha ancora il piacere di conoscerli, sono uno dei monumenti della scena pagan dell’Est europeo e in particolare della Russia. La scena russa ha sempre offerto grandi e particolari esempi di pagan metal, la scena è davvero fiorente da quelle parti negli ultimi anni, ma gli Arkona rimangono uno dei punti di riferimento di questo variopinto mondo underground in espansione. La Vic Records ha deciso di pubblicare i vecchi lavori della band trainata con carisma dalla sacerdotessa/guerriera Masha ‘Scream’, ed ecco dunque il primo full length del gruppo: “Vozrozhdenie”, uscito nel 2004 inizialmente per Sound Age Prods. Si potrebbe facilmente definire “Vozrozhdenie” come la miglior release dell’intera discografia degli Arkona, sebbene nel corso degli anni la band sia migliorata. Ma questo CD presenta quella magia presente in molti debut di diverse band, quella magia appunto che ammanta una release di ingenuità, genialità, inesperienza realizzativa pur nella sorprendente qualità della musica suonata. L’album infatti suona fresco, avvolto in quell’invisibile atmosfera di stile e suoni che è un po’ tipica di tutte le band provenienti dall’Est europeo. Il cantato in lingua slava dona un tocco ulteriormente particolare per noi che non siamo abituati a sentire queste lingue su un CD metal. Nei momenti epici c’è un legame tra gli Arkona ed i primi Menhir, ma gli Arkona sono molto sinfonici, di metal estremo su questa release non hanno in pratica praticamente nulla, il loro retaggio è piuttosto heavy metal e si sente, ma la band si può tranquillamente inserire nel filone pagan metal perché ha sviluppato anche un’affascinante inclinazione al folk tradizionale russo e la combinazione con il metal ha il suo fascino. La release con il passare degli ascolti convince sempre più e gli Arkona in questo album hanno fatto subito vedere di che pasta siano fatti, scrivendo un brano veramente da brividi: “Rus”, una delle più belle canzoni pagan metal di sempre. Cos’altro dire, la release si presta all’ascolto anche per gli amanti del power/epic metal, tanto lo screaming della singer Masha è davvero limitatissimo, ma è un passo obbligato per gli amanti delle sonorità pagan/viking/folk metal. Brava la Vic Records a riproporci questa gran bella band. Il vento del rinnovamento soffia sempre da Est…

TRACKLIST

  1. Kolyada
  2. Maslenitsa
  3. K Domu Svaroga
  4. Chernye Vorony
  5. Vozrozhdenie
  6. Rus
  7. Brate Slavyane
  8. Solntsevorot
  9. Pod Mechami...
  10. Po Zverinym Tropam...
  11. Zalozhnyy
  12. Zov Predkov
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.