ARMAGEDDA – Ond Spiritism

Pubblicato il 28/09/2004 da
voto
6.5
  • Band: ARMAGEDDA
  • Durata: 00:49:08
  • Disponibile dal: 14/07/2004
  • Etichetta:
  • Agonia Records
  • Distributore: Masterpiece

Spotify:

Apple Music:

Giunti alla polacca Agonia Records, gli svedesi Armagedda danno alle stampe il loro terzo album intitolato “Ond Spiritism”, opera che racchiude il cuore del black metal più nero di chiara matrice scandinava, e svedese in particolare. Seppur prodotto con pochi mezzi, e presumibilmente con scarsissimo budget, gli Armagedda rilasciano un cd che potrebbe anche non passare inosservato nel sottosuolo europeo. Si fa già un discreto parlare di questo attivo duo svedese, anche se non si tratta di certo della miglior band che possa vantare la sempreverde terra svedese. Di questo “Ond Spiritism” piace soprattutto il feeling lugubre di base e come alcune soluzioni semplicissime (basti pensare all’inizio del cd) riescano a rivelarsi vincenti. La prima parte del cd riesce a rimanere su livelli discreti grazie al riffing cupo ed efficace. Nella seconda parte invece l’aria diventa più stantìa e gli Armagedda non apportano al proprio sound nessuna correzione per renderlo più interessante. L’idea di partire con un un accordo minimale arpeggiato con la chitarra acustica per poi costruirci sopra il riffing portante della canzone si ripete troppe volte e perde l’effetto sorpresa, e la sensazione è che lo stratagemma sia già stato usato da diverse band da più di un decennio a questa parte. A metà strada tra il black metal ‘true’ e quello depressive di recente corso, gli Armagedda danno vita ad un lavoro tutto sommato piacevole, ma insufficiente per giustificare tutto il (gran) ben parlare di questa band negli ambienti underground. Va bene che ogni cosa che nasce in Svezia è vista come qualcosa di miracoloso, ma l’idolatria non è una bella cosa. Magari gli Armagedda dovrebbero rivedere in alcune parti il cantato, che non sempre si incastra in maniera naturale all’interno dei brani. Il riffing potrebbe essere un po’ meno scontato e più personale, senza per questo allontanarsi dalle strette rotaie dei canoni black metal tradizionali. Vedremo in futuro se gli Armagedda faranno il grande salto, anche se a soffocare le speranze è la voce ufficiosa di un loro scioglimento in vista. Staremo a vedere.

TRACKLIST

  1. Helvetestoner
  2. Dopt I Holeligt Vatten
  3. Afsted
  4. Aendalytc
  5. Doden Styr Lifvet
  6. Sravgaardspsalm
  7. Afgrundsvisioner
  8. Btfaerd
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.