AS BLOOD RUNS BLACK – Instinct

Pubblicato il 29/03/2011 da
voto
5.5
  • Band: AS BLOOD RUNS BLACK
  • Durata: 00:33:26
  • Disponibile dal: /03/2011
  • Etichetta: Mediaskare
  • Distributore:
Negli ambienti metal/death-core, quello degli As Blood Runs Black non è affatto un nome nuovo. Il debut “Allegiance”, pubblicato nel 2006, ha anche riscosso un certo successo e il gruppo è stato più volte in tour sia negli USA che nel Vecchio Continente, pur dovendo far fronte a letteralmente decine di cambi di lineup. Proprio questi ultimi hanno terribilmente ritardato le registrazioni di questo “Instinct”, nonchè messo a repentaglio l’esistenza stessa della band, che ora è guidata dal batterista Hector De Santiago “Leche”, unico superstite della formazione originale. In ogni caso, mentre si ascolta la nuova opera, si rimane impressionati da come i nostri, nonostante i mille avvicendamenti, siano riusciti a mantenere una notevole coesione e unità di intenti: “Instinct”, infatti, a livello stilistico risulta molto simile al debutto, configurandosi subito come un successore tutto sommato logico. Fa tutto fuorchè impressionare, però, il songwriting. A quanto pare, i nuovi chitarristi di buone idee ne hanno pochine o comunque risultano assai meno ispirati rispetto a chi li ha preceduti. Come dicevamo, il canovaccio – ovvero riff melodic death intervallati da pesanti breakdown – è sempre quello, ma il guitar-work è meno emozionante e, in generale, le strutture appaiono più ovvie e ridondanti. Certo, non va nemmeno sottovalutato il fatto che cinque anni fa i nostri avevano goduto di un certo effetto sorpresa e che allora la formula non era così abusata, ma restiamo dell’idea che non servano orecchie super competenti per constatare come in questa tracklist non vi sia traccia di piccole hit come “In Dying Days” o “My Fears Have Become Phobias”. Insomma, anche dopo vari ascolti, è facile vedere “Istinct” come una semplice brutta copia di “Allegiance”. Un disco che cerca di fare il verso ai vecchi “fasti”, ma che irrimediabilmente risente dell’instabilità nella quale è stato concepito.

TRACKLIST

  1. Triumph
  2. Legacy
  3. Resist
  4. Angel City Gamble
  5. Reborn
  6. Tribulations
  7. Divided
  8. King of Thieves
  9. In Honor
  10. Echoes Of An Era
  11. Instinct
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.