AS EDEN BURNS – The Great Celestial Delusion

Pubblicato il 21/12/2008 da
voto
5.0
  • Band: AS EDEN BURNS
  • Durata: 00:43:19
  • Disponibile dal: 15/12/2008
  • Etichetta: Candlelight
  • Distributore: Audioglobe

Streaming:

Dopo la pubblicazione di un demo nel 2006, i texani As Eden Burns danno oggi alle stampe il loro esordio discografico. Il genere proposto è un melodic death metal abbastanza canonico, con parecchi richiami ai The Black Dahlia Murder, specie per quanto riguarda l’alternanza vocale tra scream e growl. La curiosità è che neanche il tempo di vedere uscire il disco che il cantante, nonché ingegnere del suono, decide di lasciare la band. La prima esclamazione che è sorta spontanea a chi scrive è stata “E meno male!”. Già, perché in questo “The Great Celestial Delusion” i difetti più mastodontici ed evidenti sono proprio la produzione e la voce. Il suono è confuso, monotono e impersonale. Il “rumore” dei piatti della batteria finisce spesso per sovrastare il resto degli strumenti, con il risultato di coprire le varie sonorità degli altri componenti della band. La voce poi è veramente il peggior difetto del disco, uno scream monocorde, impersonale e a tratti fastidioso si alterna ad un growl che di cattivo o particolare ha poco o niente. Tuttavia, se riusciamo ad andare oltre a queste due grosse carenze (anche se ciò risulta molto difficile), c’è da dire che il resto dei componenti non se la cavano male: le trame chitarristiche in particolare sono ben congegnate, gli assoli (quando riescono a emergere) hanno un retrogusto epicheggiante che riesce ad amalgamarsi bene con le atmosfere cupe che il gruppo vuole creare. Segnaliamo, tra i brani meglio riusciti, “Ever Again”, tirata e dal retrogusto At The Gates, con un efficace stacco ritmico centrale e delle belle linee melodiche di chitarra. Anche l’opener, nonché titletrack, sembra più ispirata delle altre. Per il resto, complice anche una durata eccessiva dei brani, rimane poco o niente di questo “The Great Celestial Delusion”.
Speriamo che con un nuovo cantante e dei suoni migliori gli As Eden Burns possano in futuro rimettersi in carreggiata, per il momento gli evidenti difetti di questo disco sovrastano i pregi, per cui il risultato non può essere sufficiente.

TRACKLIST

  1. The Great Celestial Delusion
  2. Endless Rebirth
  3. Enemy
  4. Ever Again
  5. Conceptual Decay
  6. Guilds
  7. The Golden Age
  8. Lost Counsel and Untimlely Doom
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.