ASKING ALEXANDRIA – Reckless & Relentless

Pubblicato il 17/05/2011 da
voto
4.5
  • Band: ASKING ALEXANDRIA
  • Durata: 00:42:45
  • Disponibile dal: /03/2011
  • Etichetta: Sumerian Records
  • Distributore:

Proveremo a non infarcire questa recensione con ingiurie, parolacce, bestemmie e cose del genere; vi basti sapere che la proverbiale pazienza di chi scrive questa volta è stata messa in serio pericolo. Appellandoci a tutta l’apertura mentale di cui siamo capaci e cercando di chiamare a raduno tutta l’elasticità mentale che ci permette di ascoltare, e trovare piacevoli, sonorità tutto sommato “easy listening”, sugli Asking Alexandria – spiace per i numerosi fan – non riusciamo proprio a transigere. Proveremo persino ad ignorare e a non commentare le foto dei componenti della band che girano sul web e che, oltre ad essere quanto di “meno metal” ci sia in circolazione, ritraggono parti di loro che mai e poi mai avremmo voluto vedere (foto nudi scattate con il cellulare davanti allo specchio e amenità simili). Limitiamoci quindi a parlare della musica di questi ragazzi: una mera – e ulteriormente spersonalizzata – riproposizione di tutta una schiera di soluzioni adottate e ampiamente abusate da gente tipo Suicide Silence e Attack Attack! che tanto piacciono alle nuove giovani leve di ragazzi sedicenti ascoltatori di un certo genere musicale chiamato metal che, guarda caso, dona il nome a questo portale. Abbiamo quindi una manciata di – scusate il francesismo – pallosissimi riff monolitici che la fanno da padrone per la stragrande maggioranza delle strofe che compongono la tracklist del disco, ritornelli pop di una lagnosità a dir poco disarmante e, come se non bastasse, a mo’ di colpo di grazia, ci troviamo persino tutta una serie di interventi elettronici che, in tutta sincerità, avremmo visto decisamente più appropriati in uno qualsiasi degli “Hit Mania Dance Estate” degli anni ’90. Non è per ottusità, e nemmeno per cattiveria, ma se ascoltate metal da più di cinque minuti, fatevi un favore: girate alla larga da questa roba.

TRACKLIST

  1. Welcome
  2. Dear Insanity
  3. Closure
  4. A Lesson Never Learned
  5. To the Stage
  6. Dedication
  7. Someone, Somewhere
  8. Breathless
  9. The Match
  10. Another Bottle Down
  11. Reckless and Relentless
  12. Morte et Dabo
5 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.