ASSEDIUM – Fighting For The Flame

Pubblicato il 23/06/2008 da
voto
7.0
  • Band: ASSEDIUM
  • Durata: 00:58:17
  • Disponibile dal: 09/05/2008
  • Etichetta: My Graveyard Productions
  • Distributore: Masterpiece
Era atteso il secondo album dei milanesi Assedium, soprattutto dopo le buone parole spese sul loro conto da critica e pubblico all’indomani dell’uscita di “Rise Of The Warlords”, il loro debutto di due anni fa. Le coordinate musicali e lo stile sono sempre le stesse, ossia un metal classico ed epico, fortemente legato agli anni d’oro del genere e senza nessun tipo di contaminazione. Qui, inoltre, non troverete certo sinfonie, ritornelloni da stadio o brani catchy alla Hammerfall. “Fighting For The Flame”, rispetto al capitolo precedente, è maggiormente heavy e ancorato alla scena americana, con Manilla Road, Manowar, Warlord e Omen tra le influenze principali. Il sound è oggi più maturo, soprattutto nelle parti sia soliste che ritmiche di chitarra, e i suoni sono ben fatti, ad eccezione di una doppia cassa un po’ troppo invadente sulle parti più tirate. L’apertura è affidata a “Winter Is Coming”, un brano sostenuto di metal classico diretto e incalzante ma che non impressiona più di tanto, almeno rispetto a quello che verrà successivamente. Già la seconda “The Flame” mostra infatti una vena compositiva più efficace, con parti riffate e cadenzate, accelerazioni, cambi di tempo e un ritornello più convincente rispetto all’opener. La successiva “Ivanhoe” è anch’essa ispirata e articolata nella struttura, tra parti più lente ed atmosferiche e cavalcate che evidenziano il lato epic del gruppo. Convincenti anche “White Goddess”, brano più melodico e su sonorità quasi hard che nella parte centrale cambia marcia e ci riporta in territori classic heavy di priestiana derivazione, e “Romanitas”, mid tempo battagliero tra Manilla Road, primissimi Manowar e Maiden. In coda “Where Seawolves Dare”, un altro buon esempio di epic metal dall’incedere solenne con tanto di arpeggi e l’infrangersi di onde posti come sottofondo in apertura e in chiusura del pezzo. La prova di Fils al microfono è molto buona anche se, ad essere proprio pignoli, manca solo un tantino di espressività in più sulle parti meno tirate. Dettagli. “Fighting For The Flame” è quindi un album solido, dinamico e fatto con passione, una buona conferma che la scena epic italiana è in crescita e ha delle ottime leve che in futuro potranno fare ancora meglio.

TRACKLIST

  1. Winter Is Coming
  2. The Flame
  3. Ivanhoe The Knight Errant
  4. Primal Rage
  5. White Goddess
  6. Desecration
  7. Romanitas
  8. Achaean Glory
  9. Osiris
  10. Where Seawolves Dare
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.