ASTAARTH – Gloria Burgundia

Pubblicato il 22/12/2007 da
voto
5.0
  • Band: ASTAARTH
  • Durata: 00:57:00
  • Disponibile dal: //2007
  • Etichetta: Blood Fire Death Productions
  • Distributore: Andromeda

Non dite agli Astaarth che sono francesi! Loro provengono dalla Borgogna e ci tengono a precisarlo in questo loro “Gloria Burgundia”, full-length che, come prevedibile, ci offre un pagan black metal epicheggiante che non perde mai occasione di inneggiare alla storia di questa regione transalpina. Insomma, gli Astaarth sono una sorta di Borghezio in chiave black, con una passione smodata in particolare per gruppi nel genere tutto sommato minori come Eluveitie e Forefather. Molte delle melodie e delle strutture delle sette composizioni qui presentate sembrano infatti essere ispirate proprio a questi gruppi, anche se va sottolineato come nei passaggi più vivaci e allegrotti siano i soliti Ensiferum e Finntroll a venire alla mente, questo per l’uso degli strumenti a fiato e per le classiche atmosfere pseudo-festaiole. In generale, va però detto che il disco risulta al contempo piuttosto aggressivo: i blast-beat sono infatti sempre presenti e diversi passaggi sconfinano in territori black-death. L’impressione finale comunque non è molto positiva: la band non ci mette alcuna farina del suo sacco e più volte dà l’idea di limitarsi a rielaborare idee di altri, senza nemmeno troppa convinzione, tra l’altro. I brani non appaiono mai completamente ispirati e spesso capita che risultino prolissi. In definitiva, detto anche di una produzione assai esile e povera, non ci pare il caso di promuovere gli Astaarth… al di là dei proclami nazionalisti, che lasciano sempre il tempo che trovano, c’è poco o nulla di realmente valido in “Gloria Burgundia”.

TRACKLIST

  1. Our Beloved Country
  2. Vae Victis
  3. Gloria Burgundia
  4. The Victorious March
  5. Acknowledge and Mysteries
  6. When the Golden Freece Blazed
  7. Call of my Ancestors
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.