ATHLANTIS – The Way To Rock ‘N’ Roll

Pubblicato il 26/03/2019 da
voto
7.0
  • Band: ATHLANTIS
  • Durata: 00:48:31
  • Disponibile dal: 15/03/2019
  • Etichetta: Diamond Productions
  • Distributore: Goodfellas

Gli Athlantis di Steve Vawamas giungono al loro quinto album, intitolato “The Way To Rock ‘N’ Roll”: tuttavia, ancora una volta la line-up viene rivoluzionata, in quanto rispetto alla formazione di “Chapter IV”, ritroviamo insieme al bassista solo Pier Gonella, che rimane l’unico chitarrista, benchè ci sia pure la conferma di Alessandro Bissa, che già aveva partecipato alle ri-registrazioni di “Metalmorphosis”. Per contro, ci sono un paio di autentiche novità, ovvero Davide Dell’Orto (Drakkar, Verde Lauro) alla voce e Stefano Molinari alle tastiere.
L’album è abbastanza vario, nel senso che, pur potendosi parlare in generale di metal melodico, l’approccio che ritroviamo nei vari brani è anche abbastanza eterogeneo. Ad esempio, l’opener “Letter To A Son” è una canzone heavy con riff decisi e ritmi veloci, mentre la successiva “Prayer To The Lord” è una traccia più raffinata e in qualche misura anche più tendente al power. Appare, anzi, in casi come questo, piuttosto particolare quasi il contrasto tra la parte prettamente musicale, rispetto alla quale ci aspetteremmo il più delle volte una voce alta, con il cantato di Dell’Orto, la cui voce è invece roca e aggressiva, per quanto ogni tanto si lanci pure in acuti altissimi. Altri casi emblematici, in tal senso, sono rappresentati da tracce come “Black Rose” o ancora di più dall’hard rock della title-track, dove sembra quasi di sentire un curioso mix tra i Deep Purple (con tanto di hammond in evidenza) e i Manowar. Un’ottima performance viene però offerta da Dell’Orto anche nel midtempo di “No Pain No More”, dove offre un’interpretazione carica di pathos, accompagnato ottimamente dal piano di Molinari, il quale, in generale, nel corso dell’album, si dimostra bravo ad utilizzare anche diversi timbri; bellissimo l’assolo di Pier Gonella, che spazia peraltro tra i vari brani con una certa versatilità e davvero impreziosisce tutto l’album con il suo lavoro chitarristico, tanto che non esitiamo a considerare quella che offre in questo disco come una delle migliori prove della sua carriera.
Va pure detto che, talvolta, la suddetta eterogeneità non agevola l’individuazione di quelle che possano essere le coordinate stilistiche della band: ascoltando un brano ci si potrebbe aspettare qualcos’altro nel prosieguo e di conseguenza magari non è detto che tutto piaccia in egual misura. Ad ogni modo, resta il fatto che “The Way To Rock ‘N’Roll” è senz’altro un album godibile, davvero ben interpretato e con diverse belle canzoni, nel quale si può apprezzare peraltro lo sforzo, come evidenziato, di cercare soluzioni magari non originalissime in senso assoluto, però allo stesso tempo niente affatto scontate. Consigliamo dunque l’ascolto del disco a chi ama le sonorità classiche, in quanto riteniamo che, al di là di quelli che possano essere i gusti e le preferenze, con significativa probabilità si potranno trovare, tra i dieci brani che compongono la tracklist, diversi momenti di assoluto gradimento.

TRACKLIST

  1. Letter To A Son
  2. Prayer To The Lord
  3. Heaven Can Wait
  4. Forgive Me
  5. No Pain No More
  6. Black Rose
  7. Lady Starlight
  8. If I
  9. Reborn
  10. The Way To Rock 'N'Roll
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.