AUTOPSY – All Tomorrow’s Funerals

Pubblicato il 13/02/2012 da
voto
7.5
  • Band: AUTOPSY
  • Durata: 01:12:46
  • Disponibile dal: 20/02/2012
  • Etichetta: Peaceville
  • Distributore: Audioglobe

A differenza di molte altre compilazioni uscite giusto per raccattare denaro ed ingolfare il mercato, questa “All Tomorrow’s Funerals” ha una certa logica. Lungo i 22 brani qui presenti, infatti, vengono riproposte tutte le uscite in EP degli Autopsy, quindi materiale comunque valido ma che sicuramente ha ottenuto minore visibilità nel corso degli anni rispetto a quanto apparso sui full length. Quindi riascoltiamo volentieri le riproposizioni dei vari “The Tomb Within”, “Fiend For Blood” e “Retribution For The Dead”, oltre al singolo “Horrific Obsession” ed alle reprise delle mitiche “Mauled To Death” e “Funereality”. Nonostante tutto questo ben di Dio, il piatto forte è composto da quattro brani inediti che rendono la pietanza molto più gustosa. Naturalmente, su tutti i brani, nuovi e vecchi, aleggia quell’alone marcilento e putrescente che è il vero trademark dei Nostri: l’iniziale “All Tomorrow’s Funeral”, ad esempio, è un up tempo death metal piuttosto groovy che però viene ammorbato con un rallentamento degno degli anni migliori; la successiva “Broken People” avrebbe meritato di essere inserita nella track list dell’ultimo “Macabre Eternal” in virtù di un utilizzo delle melodie chitarristiche davvero molto marcato. Dopo la versione “ripulita” di “Mauled To Death”, ecco arrivare “Maggot Holes”, brano lento e virale, guidato da un basso pulsante e malato. In rapida successione appaiono tutti gli estratti di “The Tomb Within”, del quale potete trovare la recensione su queste stesse pagine. Da qui e fino ad arrivare al breve ed inedito outro, si fa un salto nell’old school più ferale ed incontaminato, a partire da “Funereality” (da “Acts Of The Unspeakable”). Largo poi ai brani grezzissimi di “Fiend For Blood” dove, accanto alla mitica “Squeal Like A Pig”, troviamo perle dimenticate quali “Keeper Of Decay”, dall’afflato quasi punk, o “Dead Hole”, a cavallo tra accelerazioni mortali ed inabissamenti paurosi. A seguire, l’eccellente “Retribution For The Dead”, sorta di preludio a “Mental Funeral” e che contiene le prime versioni di “Destined To Fester” e “In The Grip Of Winter”. Tutti i brani sono stati rimasterizzati dalla band stessa per far loro acquisire potenza e renderli decisamente più ascoltabili, dato che alcune delle registrazioni originali erano proprio malmesse. Che dire? Questo “All Tomorrow’s Funerals” mantiene intatto lo spirito degli Autopsy in ogni singola nota ed è utile sia ai tuttologi sia a coloro i quali vogliono trovare un modo diverso ma pratico per approcciarsi ad una band seminale e che ancora oggi sta producendo materiale di altissima qualità.

TRACKLIST

  1. All Tomorrow's Funerals
  2. Broken People
  3. Mauled To Death
  4. Maggot Holes
  5. The Tomb Within
  6. My Corpse Shall Rise
  7. Seven Skulls
  8. Human Genocide
  9. Mutant Village
  10. Horrific Obsession
  11. Feast Of The Graveworm
  12. Funereality
  13. Fiend For Blood
  14. Keeper Of decay
  15. Squeal Like A Pig
  16. Ravenous Freaks
  17. A Different Kind Of Mindfuck
  18. Dead Hole
  19. Retribution For The Dead
  20. Destined To Fester
  21. In The Grip Of The Winter
  22. Sign Of The Corpse
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.