AUTUMN – Staking Smoke

Pubblicato il 11/02/2019 da
voto
6.5
  • Band: AUTUMN
  • Durata: 00:56:53
  • Disponibile dal: 24/01/2019
  • Etichetta: Painted Bass Records
  • Distributore:

Attivi ormai da una quindicina d’anni, tornano a farsi vivi gli olandesi Autumn, formazione dedita ad un alternative rock malinconico, con cantato femminile, che sfocia talvolta in partiture dal sapore progressive. Mai esagerata, sopra le righe o particolarmente pesante, con synth e tastiere ben presenti, la musica degli Autumn scivola via piacevolmente, nel giusto equilibrio tra umbratili e sospiranti meditazioni e squarci di luce elettrica forniti dalle chitarre.
L’unico problema, a nostro parere, è la scarsa incisività e personalità del gruppo, che innesca nella mente dell’ascoltatore un continuo gioco di rimandi, più o meno diretti. Quello più evidente è con i connazionali The Gathering, complice anche la voce di Marjan Welman, così simile, per timbro e stile, a quella di Anneke; ma anche l’impianto strumentale risulta troppo spesso già sentito, come se la band, in mancanza di una soluzione migliore, si limitasse a seguire un copione. Con impegno e con risultati anche positivi, ma pur sempre un copione scritto ed interpretato con esiti ben più lodevoli da altri. Perfino la copertina, con queste mani appoggiate su un vetro invisibile, risulta una mezza citazione (aggiungeteci del sangue e ditemi se non l’avete già vista da qualche parte, tra thriller e film horror).
“Stacking Smoke”, dunque, non inciampa mai in maniera vistosa e non ci stupiremmo se dovesse raccogliere un discreto consenso tra i suoi ascoltatori; la nostra sensazione, però, è che le vere potenzialità del gruppo non siano espresse al meglio. Anche le tre chitarre, uno dei punti maggiormente enfatizzati nella presentazione dell’album, di fatto non aggiungono granché al risultato finale, almeno in studio.
Si trattasse di una giovane band agli esordi, probabilmente saremmo meno esigenti, confidando in una rapida e incisiva messa a fuoco con l’avanzare dell’esperienza, ma, arrivati al sesto album in studio, riuscire a fare il proverbiale salto di qualità appare sempre più difficile.

TRACKLIST

  1. The Phantom Limb
  2. Old Fuel
  3. Stacked Smoke
  4. Blackout
  5. Cyanide Sky
  6. Where The River Ends
  7. Thursday
  8. Fury (Forging Tempests part I)
  9. Shadow North (Forging Tempests part II)
  10. Shift to Silence (Forging Tempests part III)
  11. Beacon (Forging Tempests part IV)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.