AVALANCH – El Secreto

Pubblicato il 30/06/2019 da
voto
8.0
  • Band: AVALANCH
  • Durata: 00:51:35
  • Disponibile dal: 29/03/2019
  • Etichetta:
  • Distributore:

La telenovela Avalanch arriva ad un nuovo capitolo con la pubblicazione di questo “El Segreto”, primo full-length di inediti da quando Alberto Rionda, leader della storica metal band spagnola, ha deciso di riprendere in mano questo monicker dopo la notevole parentesi con gli Alquimia, con i quali ha pubblicato due ottimi lavori. I nuovi Avalanch sono una vera e propria all-star band, come è stata definita dallo stesso Alberto che, a fianco del gran singer – e ormai suo braccio destro – Isra Ramos (che lo segue dai tempi degli Alquimia), ha completato la formazione con il talentuoso chitarrista iberico Jorge Salán e una sensazionale sezione ritmica composta da Dirk Schlächter al basso (Gamma Ray), in sostituzione dell’uscente Magnus Rosen (ex Hammerfall), e Mike Terrana alla batteria (ex Rage, Malmsteen, Tarja, Vision Divine etc.). Dopo aver ri-registrato con questa line-up il loro grande classico “El Ángel Caído”, il mastermind di Oviedo si è messo al lavoro per comporre dieci nuovi pezzi che vanno a formare “El Secreto”, lavoro autoprodotto, contraddistinto come sempre da un’eleganza ed una classe compositiva piuttosto rara, soprattutto all’interno della scena attuale. Da sempre il melodic power metal composto da Rionda è ricercato, prende spunto dalla musica classica e non disdegna qualche passaggio progressivo. Gustavo Sazes si è occupato dell’artwork di questo disco che parte subito con le marce altissime grazie a “El Oráculo”, pezzo che si stampa immediatamente in testa grazie ad un refrain di grande impatto. Non è da meno la seguente “Demiurgus” che mostra quanto sia raffinato il lavoro di songwriting di mister Rionda con cambi di tempo che ci accompagnano fino ad un ritornello dove Isra esplode con tutte le sue doti canore. Un’intro piano/voce apre le danze di “El Caduceo”, pezzo che prosegue poi deciso condotto da un riff potente ed oscuro che si apre su coretti celestiali che rendono i quasi sette minuti di durata leggeri come una piuma. Un tocco progressivo abbraccia la melodica “Katarsis”, mentre sono sonorità più hard rock quelle che circondano “El Peregrino”, brano capace di conquistare fin dai primissimi ascolti grazie a melodie dal gran gusto ed arrangiamenti ricercati. “La Flor En El Hielo” è caratterizzata da linee vocali squisite ma non disegna qualche riff stoppato in grado di far agitare la capoccia, seguendo lo stile che negli anni ha caratterizzato le varie incarnazioni di Alberto. Infine la classe immensa della band è esaltata dalle note di “Luna Nueva”, song che parte su un arpeggio di chitarra classica prima di mutare in una power song rocciosa e irresistibile nel suo incedere.
Potremmo continuare a chiederci se sia stato necessario ingaggiare tutti questi super musicisti o se la presenza dei vari Terrana e Schlächter non sia più una mossa commerciale (e a dire la verità non è che su disco facciano tutta questa differenza). Quel che è certo è che il ritorno degli Avalanch non delude le aspettative e “El Secreto” è senza dubbio uno degli highlight in campo power e melodic metal dell’annata in corso, un disco che saprà conquistare ogni amante di queste sonorità, sempre che si riesca ad apprezzare il cantato in castigliano (ma esiste una versione a tiratura limitata cantata in lingua inglese).

TRACKLIST

  1. El Oráculo
  2. Demiurgus
  3. El Caduceo
  4. Katarsis
  5. El Peregrino
  6. Alma Vieja
  7. La Flor en el Hielo
  8. El Alquimista
  9. Decepción
  10. Luna Nueva
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.