AZRATH-11 – Ov Tentacles And Spirals

Pubblicato il 01/04/2013 da
voto
7.0
  • Band: AZRATH 11
  • Durata: 00:49:07
  • Disponibile dal: 25/02/2013
  • Etichetta: Punishment 18 Records
  • Distributore: Masterpiece

Streaming:

In molti casi l’album di debutto è frutto dei primi anni di lavoro attorno ad un progetto ancora in mutazione, è l’esplosione di spinte innovatrici e al contempo già disgregatrici che lottano per prevalere sul controllo dello stile musicale della band ancora in fieri. Eccitazione ed ispirazione sono ancora giovani e per questo spesso i debut album di molti gruppi sono già dei piccoli capolavori. Poi con lo scorrere del tempo la band incanala tutte queste energie e le mette in equilibrio, le sviluppa controllandole. A questo punto, paradossalmente, per un gruppo la vera sfida è sapersi confermare sui buoni livelli del debutto. Cosa non facile, ma gli isontini Azrath-11 sono riusciti a non dimenticarsi delle cose davvero buone fatte sul recente debutto “The Shrine Of All Hallucinations”. Qualcosa è cambiato in questo breve lasso di tempo di due anni scarsi: il combo è passato sotto l’etichetta Punishment 18 Records, sempre lungimirante nel saper scegliere tra i migliori gruppi emergenti dell’underground extreme metal tricolore; la formazione presenta due nuove new entry ossia il cantante Anthares Atras Exitvm (provenente dai Karnak) ed il chitarrista Siderevs Ocvlvs Mvndi (ex Eterna Scomunica). Si sente una ventata death metal nuova in seno al sound degli Azrath-11 e dovuta in parte probabilmente all’ingresso in formazione dei due nuovi elementi, ma si sente anche che il gruppo ha deciso di spostare leggermente gli equilibri interni al proprio sound, ora orientato decisamente verso il death metal. Gli elementi black metal presenti sul debutto sembrano assorbiti sul nuovo “Ov Tentacles And Spirals”, ma per fortuna non è andata persa l’atmosfera del tutto unica che sin dal debutto ha reso il sound degli Azrath-11. Non sappiamo se in futuro questa formazione riuscirà a raggiungere maestri delle atmosfere come Behemoth, Nile o Absu, ma possiamo dire che il gruppo goriziano potrebbe essere accostato a questi gruppi monumentali perché anch’esso cerca di dare al proprio sound estremo una dimensione mitico-apocalittica. La produzione anche stavolta è davvero buona, forse migliore rispetto a quella del debutto, il muro sonoro è presente nonostante i suoni della band siano sempre freddi e taglienti. Il riffing non è banale, ma discretamente elaborato mentre la base ritmica è come al solito una macchina infernale grazie soprattutto al lavoro alla batteria del leader Asmodeus Draco Dvx. “Ov Tentacles And Spirals” è un album che merita un respiro internazionale e che va consigliato a tutti gli amanti del death metal dal tocco arcano.

 

TRACKLIST

  1. Awaiting The Inexorable
  2. Emblem Ov Primordial Tides
  3. Enraging The Water Spirits
  4. Maelstrom Descent
  5. Domination Ov The Storms
  6. Surge
  7. Beholding The Oceans
  8. Sunset Ov The Abysmal Embrace
  9. Let The Realms Rise
  10. He Who Dwells The Depths
  11. God Ov Emptiness (Morbid Angel cover)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.