B-BLAST – Insidioso Ascolto Della Musica

Pubblicato il 09/02/2005 da
voto
6.5
  • Band: B-BLAST
  • Durata: 00:25:31
  • Disponibile dal:

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Un vivace e dinamico elettro-crossover è ciò che propongono i B-Blast nella loro nuova autoproduzione, intitolata “Insidioso Ascolto Della Musica”. Promosso dalla Kick Promotion Agency, il quintetto nostrano ha già accumulato, in diversi anni di carriera, una buona esperienza, sia in sede di registrazione, sia in sede live, avendo suonato di supporto ad artisti parecchio famosi, anche se non proprio in ambito metal, quali Caparezza, Irene Grandi e Daniele Silvestri. La musica dei B-Blast è crossover nel senso originale del termine, ovvero trattasi di una commistione piuttosto eterogenea di generi, fra i quali sono preponderanti il rock alternativo ed il funky; qualche riuscito intervento elettronico, operato dal singer Gerardo Capolsini, attivo appunto anche ai campionatori, modernizza il suono del gruppo, ma onestamente è un particolare che si segnala senza infamia, né lode; buona la performance del duo chitarristico, così come della sezione ritmica, entrambi impostati su di un’accurata ricerca di melodie e soluzioni originali. Fa piacere notare come le chitarre, quando si lanciano in momenti più aggressivi e ritmati, possano usufruire di una produzione ben distorta, non lontanissima da canoni metal. I B-Blast cantano in italiano e fanno delle linee vocali uno dei punti di forza, in quanto sono molto orecchiabili e cantabili, comunque poco sdolcinate e spesso divertenti. “Lady Plastica” (facile immaginare di cosa parli questo brano) è un’opener adatta all’uopo, divisa tra uno zompettante andamento funky e aperture più lente, velate da una fugace malinconia; “Testa” è più schizzata e presenta un bel chorus deciso, unito a molteplici variazioni d’andatura e una particolare cura negli arrangiamenti; piacevole l’incipit psichedelico e la “filastrocca” iniziale di “L’Abitudine Di Scrivere”, bissata poi dalla pimpante “Un Attimo”, forse la song più carina del lotto; chiude la sequenza la più dimessa “I’m Complete”, nella quale fanno capolino le intrusioni elettroniche di cui sopra. Un demo positivo, tutto sommato, per un combo pronto alla lotta per emergere verso un apprezzamento di massa, probabilmente alla propria portata.

TRACKLIST

  1. Lady Plastica
  2. Testa
  3. L' Abitudine Di Scrivere
  4. Un Attimo
  5. I'm Complete
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.