BAEST – Danse Macabre

Pubblicato il 14/08/2018 da
voto
6.0
  • Band: BAEST
  • Durata: 00:33:38
  • Disponibile dal: 17/08/18
  • Etichetta: Century Media Records
  • Distributore: Sony

Arriva direttamente per la potente Century Media Records l’esordio sulla lunga distanza dei danesi Baest, quintetto di stanza ad Aarhus nato nel 2015 dall’incontro di musicisti senza alcuna rilevante esperienza precedente. “Danse Macabre” è un classico disco di death metal radicato nella tradizione dei primi anni Novanta, levigato però da una produzione più rotonda e pulita rispetto ai consueti standard del genere. Un utilizzo mirato della melodia e una predilezione per andature ordinate e catchy fanno venire alla mente i Bloodbath dei primi album in tema di punti di riferimento.Già a partire dall’opener “Crosswhore”, un midtempo che prova a stamparsi in testa con una melodia sinuosa e insistente, si ha subito l’impressione che i ragazzi siano alla ricerca della loro “Eaten”.
La resa sonora risulta massiccia e l’esecuzione inattaccabile; si avverte, però, oltre ad una certa sensazione di “già sentito”, una flemma che lascia un po’ perplessi. Da musicisti giovani e agli esordi ci si aspetterebbe maggiore cattiveria e un pizzico in più di incoscienza; i Baest invece appaiono spesso un po’ troppo compassati, calcolatori, addirittura timidi. Il songwriting non è appunto quello di un Dan Swanö, quindi per compensare alla mancanza di genio ci starebbe bene un po’ di sana esuberanza giovanile. Anche quando i ritmi si alzano, resta tuttavia l’impressione che il quintetto sia ingabbiato, come se avesse sì il desiderio di picchiare, ma anche di trovare ad ogni costo uno spunto più orecchiabile per rendere il pezzo una hit. Questa indecisione di fondo, assieme ad un riffing di chitarra mai esattamente miracoloso, si traduce in un album a corrente alternata, divertente a momenti e involuto in altri.
Questo tipo di death metal necessita in primis di tiro e spontaneità per lasciare il segno, elementi che purtoppo a volte latitano nella formula dei Baest; un problema con cui la band – che comunque in patria sta già riscuotendo un discreto successo – dovrà fare i conti a breve se davvero vorrà competere con i grandi o con tutta quella schiera di agguerritissime formazioni dei roster Dark Descent, Everlasting Spew, Memento Mori, 20 Buck Spin, ecc. Insomma, servono meno calcoli e più palle e artigli. Per adesso, come si fa con l’alunno che impegnandosi potrebbe migliorare nel suo profitto scolastico, diamo una sufficienza d’incoraggiamento.

TRACKLIST

  1. Crosswhore
  2. Hecatomb
  3. Danse Macabre
  4. Atra Mors
  5. Messe Macabre
  6. Ritual
  7. Vortex
  8. Ego Te Absolvo
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.