BARBATOS – Let’s Fucking Die

Pubblicato il 12/03/2007 da
voto
6.0
  • Band: BARBATOS
  • Durata: 00:32:18
  • Disponibile dal: 08/03/2007
  • Etichetta: Displeased
  • Distributore: Masterpiece

I Barbatos sono il solo project del leader degli Abigail, Yasuyuki Suzuki. Non sappiamo cosa suoni negli Abigail, ma qui è tutto chiaro: thrash metal imitando Venom e Bathory. Il disco è coinvolgente, la band infatti mischia metal e ritmi punk nella vena di Discharge, Motorhead, Venom, At War, Warfare e Carnivore per stessa ammissione di Suzuki. I 16 pezzi di “Let’s Fucking Die” scorrono via veloci, l’album, seppur monocorde, non risulta affatto noioso anche considerata la lunghezza media delle canzoni, molto breve. Riff semplici e ripetuti (massimo tre accordi per canzone), batteria punk-hardcore in totale assenza di tecnicismi e voce black metal, questa la ricetta di “Let’s Fucking Die”, puro punk metal, con liriche alla Impaled Nazarene, tutto sesso, satana e morte. Il suono è volutamente old school, e uno dei punti forte dell’album (stando alla biografia) è la copertina, dove troviamo una qualche attricetta porno di serie B che spalanca le sue chiappe. I Barbatos dicono che il sesso fa vendere. Niente di eclatate quindi, i Bewitched (tanto per fare un esempio, ma anche gli Aura Noir o i Nocturnal Breed) ci hanno proposto la stessa minestra già tante altre volte e anche meglio suonata a dire il vero… ma se siete onnivori del genere, prego.

TRACKLIST

  1. Metal Hangover
  2. Grave Violator
  3. Satanik Butcher! Apocalyptic War!
  4. Baby Im Your Man
  5. My Girl Friend With Other Guy
  6. Satanik Devastation
  7. Beer Is My Leader
  8. Victory! Blazing War
  9. Crazy No Hell
  10. Smash The Fucking Discos
  11. Im Getting Sick Of You
  12. I Hate My Life
  13. Sodomy At The Graves
  14. Exterminations
  15. Raped In Hell
  16. Midway
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.