BE THE WOLF – Empress

Pubblicato il 17/11/2018 da
voto
8.0
  • Band: BE THE WOLF
  • Durata: 00:37:00
  • Disponibile dal: 19/10/2018
  • Etichetta: Scarlet Records
  • Distributore: Audioglobe

Federico Mondelli torna con i suoi Be The Wolf, dopo la parentesi rappresentata dai Frozen Crown e dal loro mediocre debut album. Di tutt’altro genere e di ben altro livello, invece, l’ispirazione alla base di “Empress”, terzo full-length del trio torinese, che arriva ad un paio di anni dall’uscita di “Rouge”. Rispetto al suo predecessore, un bel disco che ci aveva ben impressionati, con il nuovo lavoro Federico mischia un po’ le carte in tavola: le canzoni sono innanzitutto meno dirette e, pur restando abbastanza orecchiabili, hanno un’impronta meno spiccatamente commerciale e, anzi, la sensazione è che crescano ascolto dopo ascolto, senza mai annoiare. In generale, si ravvisano certamente influenze dell’hard & heavy ottantiano, ma l’album non suona affatto come un disco degli anni ’80; anzi, si fa seriamente fatica ad inquadrarlo in un genere ben preciso, perchè il sound è moderno e incorpora tanti elementi, tanto da dare l’impressione di essere un po’ hard rock, un po’ alternative metal, con incursioni persino nel funky elettronico, come nel caso della bellissima “Action”. Il tutto però è mescolato in un mix di grande impatto, uno stile dei Be The Wolf che diventa quanto mai personale e irresistibile, grazie ad una ritmica trascinante e a linee melodiche accattivanti. In realtà, l’opener “Burn Me Out” dà un po’ l’impressione che la band possa essersi leggermente sbilanciata verso il power metal, ma il prosieguo della tracklist mette in chiaro subito la particolarità del gruppo, che ha saputo realizzare un disco alquanto originale e fresco, in grado di conquistare grazie a tracce coinvolgenti come la già citata “Action” o diverse altre quali “Stallone”, “Thousand Years”, “You’re My Demon Tonight”, “Move It”, giusto per citarne alcune. Funzionano tuttavia molto bene anche brani come “Thousand Years” o la conclusiva “Jungle Julia II” nei quali, pur non rinunciando a ritmi veloci e a riff duri, la band riesce ad inserire anche qualche stacco più atmosferico. Buon disco, che dimostra come i Be The Wolf sappiano offrire buone idee e spunti interessanti, confermandosi in tal senso sempre più camaleontici e per nulla scontati.

TRACKLIST

  1. Burn Me Out
  2. Action
  3. Stallone
  4. Thousand Years
  5. You're My Demon Tonight
  6. All Days I Missed
  7. Move It
  8. Here And Now
  9. Trigger Discipline
  10. Jungle Julia II
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.