BELIEVER – Gabriel

Pubblicato il 14/04/2009 da
voto
6.5
  • Band: BELIEVER
  • Durata: 00:54:58
  • Disponibile dal: 09/04/2009
  • Etichetta: Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Non saranno in molti a ricordarsi dei sublimi Believer, band americana di progressive thrash attiva negli anni a cavallo tra la fine degli eighties e l’inizio della successiva decade. I nostri in quel periodo hanno inciso tre full length, tra i quali segnaliamo il portentoso “Sanity Obscure”, loro vero picco qualitativo. I ragazzi, dopo essersi presi una lunghissima pausa, tornano a calcare le scene e lo fanno con questo “Gabriel”, che mostra diverse luci ma anche qualche ombra di troppo. Iniziamo con il dire che della vecchia guardia sono rimasti solo Kurt Bachman (voce e chitarra) e Joey Daub (batteria), affiancati ora da Kevin Leaman all’altra chitarra, Elton Nestler al basso e Jeff King alle tastiere e soprattutto al programming. I Believer ripartono più o meno da dove si era fermato “Sanity Obscure”, lasciando parzialmente da parte le orchestrazioni che avevano interessato “Dimensions”, ultimo album pre reunion. Dunque spazio al thrash prog propriamente inteso. Attenzione, però: trattandosi di persone intelligenti Bachman e soci non si limitano a ripercorrere pedissequamente quanto fatto in passato, ma piuttosto rielaborano il loro tipico sound attraverso un’ottica più moderna, consci del fatto che nel frattempo sono passati quasi vent’anni. Pollice decisamente levato per le composizioni più thrash oriented, come la splendida “Focused Lethality” o l’iniziale “Medwton”, dal riffing serratissimo in stile Exodus. Inutile perdere troppo tempo a parlare della tecnica dei ragazzi: basti dire che la loro musica è complessa fino quasi a diventare “colta” ma allo stesso tempo non perde un’oncia di potenza. I nostri sbandano un po’ quando la sperimentazione prende troppo il largo, come ad esempio in “Redshift” o nella lunga “Nonsense Mediated Decay”, dove il programming viene utilizzato in maniera piuttosto discutibile e finanche fastidiosa. Aggiungiamo anche che alcuni episodi risultano piuttosto piatti (“History Of Decline”, Shut Out The Sun”), il che ovviamente abbassa sensibilmente la qualità del prodotto. Come già intuibile dal titolo, “Gabriel” verte su temi prettamente cristiani, come già i suoi predecessori, ma i Believer trattano l’argomento senza alcun fanatismo, la qual cosa depone a loro favore. In definitiva, questo come back non è assolutamente da disprezzare, ma comunque rimane il punto più basso toccato dalla band. Ci sentiamo comunque di consigliarlo soprattutto ai più giovani che, partendo dalla fine, potranno poi andare a ritroso e scoprire un gruppo sempre e comunque lontano dalla banalità.

TRACKLIST

  1. Medwton
  2. A Moment In Prime
  3. Stoned
  4. Redshift
  5. History Of Decline
  6. The Need For Conflict
  7. Focused Lethality
  8. Shut Out The Sun
  9. The Brave
  10. Nonsense Mediated Decay
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.