BELPHEGOR – Goatreich – Fleshcult

Pubblicato il 25/03/2005 da
voto
6.5
  • Band: BELPHEGOR
  • Durata: 00:38:13
  • Disponibile dal: 28/02/2005
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe

Attraverso un progressivo affinamento delle proprie doti (blasfeme), i Belphegor sono arrivati al loro quinto album diventando la band di punta della scena austriaca e un punto fermo della Napalm Records. Dopo il discreto “Lucifer Incestus”, lavoro black metal feroce e diretto, i Belphegor cambiano leggermente mira ed includono, come mai in passato, l’elemento death metal nel loro songwriting. “Goatreich – Fleshcult” è di certo un album concepito in modo più maturo e complesso rispetto al cd precedente, ma non può presentare quella compattezza riscontrabile invece su “Lucifer Incestus”. L’album manca di coesione perché c’è un pesante handicap presente in questo cd: le parti death e black metal non sono sempre fuse bene assieme. Il riffing black metal dei Belphegor è sempre apprezzabile e ottimi in alcuni frangenti, non si può dire la stessa cosa quando la band austriaca si cimenta nel death metal, ma più che altro alla band manca la capacità di fare una canzone con i due elementi ben amalgamati assieme. Particolare e molto buona è la canzone “Sepulture Of Hypocrisy”, questa sì omogenea e interamente black metal. Ad ogni modo il cd si lascia ascoltare piacevolmente, c’è una cupa atmosfera e la produzione è veramente ottima, senza dubbio la migliore di cui i Belphegor abbiano beneficiato nella loro carriera. Male invece l’ultima parte del cd, scialba e con l’ultima canzone che vuole essere il continuo di “Lucifer Incestus”, ma che a conti fatti sembra solo una lontana parente. Forse i buoni suoni e l’ottima produzione possono far sembrare “Goatreich – Fleshcult” migliore di quanto non sia in realtà; non è neanche un brutto cd, ma sembra un album di passaggio, se verso il death o il black metal ancora non sappiamo. Con il passare degli ascolti per certi versi si può apprezzare le buone doti compositive degli austriaci, per altri invece svanisce sempre più l’interesse nei confronti di un album discreto ma nulla più.

TRACKLIST

  1. The Cruzifixus ( Anus Dei )
  2. Bleeding Salvation
  3. Fornicationum Et Immundus Diabolus
  4. Sepulture Of Hypocrisy
  5. Goatreich - Fleshcult
  6. Swarm Of Rats
  7. Kings Shall Be Kings
  8. The Crown Massacre
  9. Festum Asinorum ( Chapt. 2 )
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.