BLACK FATE – Ithaca

Pubblicato il 22/10/2020 da
voto
6.5
  • Band: BLACK FATE
  • Durata: 00:55:22
  • Disponibile dal: 23/10/2020
  • Etichetta:
  • Rockshots
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

I Black Fate sono una band greca che ha vissuto alterne vicende: formatasi nel 1990, tra split e cambi di line-up è giunta ai nostri giorni, con uno stile ben preciso, per quanto non si possa dire che brilli per originalità. Il sound di questo “Ithaca” è infatti fortemente debitore a livello musicale – e ancor più a livello vocale – verso i Kamelot, rispetto ai quali è difficile non accostarli, con l’aggiunta di qualche spunto neoclassico più o meno accentuato. Si riscontra la presenza di una massiccia dose di tastiere e orchestrazioni, a cura del nuovo tastierista Themis Koparanidis, con leggere atmosfere dark e squisite soluzioni melodiche, ben interpretate dalla voce del cantante Vasilis Georgiou, il quale, anche per timbro, ricorda parecchio sia Roy Khan che Tommy Karevik. Insomma, la proposta dei Black Fate è abbastanza tipica e inquadrabile in un determinato genere ma, vista l’esperienza dei musicisti, ci saremmo aspettati un pizzico di originalità in più.
La band punta indubbiamente sulla validità del songwriting, che in quest’album si concretizza peraltro su brani alquanto diretti, con riff accattivanti e refrain molto catchy e raffinati. Tra le tracce più rappresentative, citiamo “Maze”, “Fortress Of Solitude”, “Secret Place”, “Reach For The Stars” e “Queen Of Shadows”. In generale, comunque, la tracklist presenta tutti i clichè del genere, con la tipica intro sinfonica, un’opener potente e d’impatto (la titletrack), la ballata di turno (“Rainbow’s End”), un paio di tracce con qualche venatura progressiva, qualche assolo più tecnico e via discorrendo.
Riteniamo che i Black Fate siano davvero bravi e sappiano proporre musica su buoni standard qualitativi: per fare la differenza, tuttavia, ed esprimere al meglio tutte le loro potenzialità dovrebbero osare un po’ di più ed emanciparsi un minimo dalle proprie influenze.

TRACKLIST

  1. From Ashes_Dust
  2. Ithaca
  3. Maze
  4. Savior Machine
  5. Fortress Of Solitude
  6. Nemesis
  7. Secret Place
  8. Reach For The Stars
  9. Rainbow's End
  10. One Last Breath
  11. Queen Of Shadows
  12. Circle Of Despair
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.