BLACK LABEL SOCIETY – Mafia

Pubblicato il 22/02/2005 da
voto
7.0
  • Band: BLACK LABEL SOCIETY
  • Durata: 00:54:24
  • Disponibile dal: 08/03/2005
  • Etichetta: Artemis Records
  • Distributore:

Chiusa la parentesi acustica del precedente “Hangover Music Vol. VI”, per Zakk Wylde ed i suoi Black Label Society è arrivato i tempo di imbracciare di nuovo la chitarra elettrica e di suonare dei brani dritti e potenti per la gioia degli heavy metal fans. Il chitarrista di Ozzy Osbourne, oltre ad essere tecnicamente un portento, si conferma anche un compositore di grande spessore, tanto che i brani del nuovo “Mafia” convincono sin dal primo ascolto. I letali mid tempos di “Fire It Up” e “What’s In You” colpiscono dritti al bersaglio, un muro sonoro in cui la profonda voce di Zakk si staglia incontrastata. “Forever Down”, canzone accostabile alle ultime produzioni di Ozzy, accelera di poco il ritmo ed è caratterizzata da un ritornello semplice se vogliamo, ma altrettanto efficace e facile da memorizzare. Uno dei pezzi più interessanti dell’intero “Mafia” è invece la ballad “In This River”: non è un segreto che il biondo axe-man sia da sempre autori di grandi pezzi lenti, i suoi vecchi dischi “Book Of Shadows” e “Hangover Music Vol. VI” sono l’esempio lampante di come Wylde si trovi spesso più a suo agio nel comporre canzoni acustiche piuttosto che cimentarsi in composizioni rock “elettriche”. Rispetto ai precedenti capitoli della saga Black Label Society, “Mafia” gode di una maggior attenzione sulle melodie inserite in mezzo a ritmiche sempre e comunque pesanti, inoltre la buona produzione valorizza a dovere tutte le sfaccettature degli arrangiamenti ed i singoli strumenti riescono a trovare tutto il giusto spazio per emergere. Preso atto che Zakk è l’anima e protagonista indiscusso della band, dobbiamo ammettere che anche gli altri membri sono autori di buone performance, in particolare la sezione ritmica capitanata da James Lomenzo al basso (davvero un’ottima prestazione la sua) e Craig Nunenmacher dietro le pelli si dimostra il giusto supporto per questo grande artista. “Mafia” conferma lo stato di ottima salute dei Black Label Society che, a prescindere da canzoni acustiche o meno, sanno sempre regalarci dischi di qualità ben superiore alla media. Adesso aspettiamo soltanto il principe delle tenebre…

TRACKLIST

  1. Fire it Up
  2. What's in You
  3. Suicide Messiah
  4. Forever Down
  5. In This River
  6. You Must Be Blind
  7. Death March
  8. Dr. Octavia
  9. Say What You Will
  10. Too Tough to Die
  11. Electric Hellfire
  12. Spread Your Wings
  13. Been a Long Time
  14. Dirt on the Grave
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.