BLACK MESSIAH – Walls Of Vanaheim

Pubblicato il 08/07/2017 da
voto
7.0
  • Band: BLACK MESSIAH
  • Durata: 01:12:15
  • Disponibile dal: 30/06/2017
  • Etichetta: Trollzorn
  • Distributore:

“Walls Of Vanaheim” è il settimo full length album per i tedeschi Black Messiah, band pagan metal di una certa esperienza che ha volto sempre con più insistenza il proprio interesse al mondo mitologico nordico. Il titolo della nuova release ne è l’ennesima dimostrazione. Nel corso di tutti questi anni il sound dei Black Messiah si è evoluto, arricchito, ma ha anche perso un po’ dell’alone mistico degli esordi ed è andato scemando con il passare degli anni l’elemento estremo tinteggiato di black metal. Ora il loro stile raggruppa svariati sottogeneri, ma per lo più questi vengono assimilati con intelligenza dal gruppo e ne escono brani interessanti. Si parte subito con un paio di brani molto epici che contengono anche diversi elementi extreme metal, poi arriva “Die Bürde Des Njörd” e si torna a riascoltare qualche riff black metal (uno persino sullo stile Obtained Enslavement) e tanto pagan metal trascinante. Ma non solo, questo brano è davvero il simbolo dell’equilibrio tra le tante nature artistiche che formano i Black Messiah, da quelle più epiche a quelle più estreme fino ad arrivare a quelle tradizionalmente metal. Peccato che la release non rimanga su questi livelli e su quest’impronta sonora, eccetto forse per la violenta titletrack. Non mancano ovviamente alcune parti più folk ed ecco che i Nostri giocano ancora a non dare punti di riferimento stilistici precisi: “Satisfaction And Revenge” è infatti un brano che potrebbe ricordare in alcuni momenti gli inglesi Skyclad. In altri momenti si potrebbe credere che la band cerchi di dar vita ad un discorso complesso come quello perseguito negli ultimi anni dagli Ancient Rites riportato però in ambito pagan metal. Da bocciare completamente, invece, la scelta di quattro brani parlati che avrebbero il ruolo di introdurre in modo altisonante e pacchianamente epico gli ascoltatori al successivo brano musicale. In questo i Black Messiah ricordano tanto i Manowar, ma qui riescono persino a superare il minutaggio del discorso sul brano “The Warriors Prayer” degli statunitensi. Non mancano cori, archi e momenti decisamenti gothic a completare un piatto ricco, forse anche troppo. “Walls Of Vanaheim” è di fatto un album valido, anche migliore dei suoi predecessori, ha una buona produzione ed il lavoro che è stato fatto dal gruppo è notevole. Ma è anche lecito chiedersi come mai una band in giro da un paio di decenni non sia ancora riuscita a trovare una propria strada stilistica. Nel sound dei Black Messiah persiste ancora un elemento impalpabile che non lascia completamente soddisfatti dopo l’ascolto di un loro album.

TRACKLIST

  1. Prologue (A New Threat)
  2. Mimir's Head
  3. Father's Magic
  4. Mime's Tod
  5. Call To Battle
  6. Die Bürde Des Njörd
  7. Satisfaction And Revenge
  8. The March
  9. The Walls Of Vanaheim
  10. Decisions
  11. Mit Blitz Und Donner
  12. The Ritual
  13. Kvasir
  14. A Feast Of Unity
  15. Epilogue: Farewell
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.