BLACK STONE CHERRY – Between The Devil And The Deep Blue Sea

Pubblicato il 31/05/2011 da
voto
7.5
  • Band: BLACK STONE CHERRY
  • Durata: 00:48:37
  • Disponibile dal: 31/05/2011
  • Etichetta: Roadrunner Records
  • Distributore: Warner Bros

Si dice che il terzo album sia un appuntamento cruciale per una bandgiusto? Nelle stesse parole del gruppo “Questo è il culmine di tutti gli alti e bassi che la vita ti tira addosso”. Dopo essersi presentati alla grande e confermati successivamente con “Folklore and Superstition”, in questo “Between The Devil & The Deep Blue Sea” i Black Stone Cherry si levano la maglietta e danno alla luce quello che è in tuttaprobabilità l’album migliore della loro discografia, o almeno il piùcompleto. Oltre a sudare come dannati sugli strumenti, i ragazzi delKentucky riescono a continuare in maniera splendida il percorso cheunisce l’immediatezza e le magistrali linee vocali di Hinder eNickelback con il southern rock che viene dal cuore, riuscendo acatturare in modo essenziale le loro ottime performance live. L’opener“White Trash Millionaire”, che potrebbe essere tranquillamente unacanzone dei Buckcherry con Zakk Wylde alla sei corde, è biglietto davisita e singolo perfetto. “Such A Shame” dimostra come il gruppo nonrinunci affatto ai riff massicci, con un comparto lirico di tuttorispetto. “Let Me See You Shake” accende il redneck party vibe, eassieme a “Blame it on the Boom Boom” sorride maliziosamente alla DaisyDuke di turno, seppellendo quell’ombra adolescenziale che i BSC siportavano dietro nei dischi precedenti. “All I’m Dreamin Of” mostrainvece il loro lato più riflessivo, in una ballad elettrica, caldissima e vibrante. Un disco incredibilmente maturo, che mostra un songwritingaffinatissimo, riuscendo nel contempo a trasmettere molto, nella piùpura tradizione sudista. Uno dei migliori dischi hard rock di questo2011, per essere precisi.

TRACKLIST

  1. White Trash Millionaire
  2. Killing floor
  3. In my blood
  4. Such a shame
  5. Won’t let go
  6. Blame it on the boom boom
  7. Like I roll
  8. Can’t you see
  9. Let me see you shake
  10. Stay
  11. Change
  12. All I’m dreamin’ of
  13. Staring at the mirror (bonus track)
  14. Fade Away (bonus track)
  15. Die for you (bonus track)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.