BLACK SUN AEON – Blacklight Deliverance

Pubblicato il 27/10/2011 da
voto
7.0
  • Band: BLACK SUN AEON
  • Durata: 00:40:00
  • Disponibile dal: 28/10/2011
  • Etichetta: Cyclone Empire
  • Distributore:

Tuomas Saukkonen è attivo con il suo progetto Black Sun Aeon soltanto dal 2008; eppure, da allora, sotto questa sigla, sono stati pubblicati uno split e due album, uno dei quali addirittura doppio. “Blacklight Deliverance” è dunque il terzo full-length per il Nostro, che si dimostra insomma compositore veramente instancabile, essendo da tempo attivo anche con Before The Dawn, Dawn Of Solace e The Final Harvest. La principale novità che connota il nuovo lavoro dei doom/dark metallers finlandesi è la partecipazione della cantante Janica Lönn (Lunar Path), che impreziosce alcuni brani con una voce calda e potente. Ed è proprio la performance delll’ospite a segnare i momenti più avvolgenti del disco, sia sottolineando i soffici arpeggi disegnati da Saukkonen con seducente fluidità, sia fondendosi sapientemente con il growling di quest’ultimo e il pulito di Mikko Heikkilä. Quando invece le trame si fanno più dure, ci si addentra in territori in cui gli intrecci di rabbia e melodia si snodano sulla scia del recente operato dei cugini Insomnium o degli svedesi Draconian: suggestioni decadenti volteggiano su movenze solenni, mentre una “Wasteland” arriva anche a scomodare partiture (melodic) black-death metal in alcune accelerazioni. Dopo i buoni riscontri ottenuti con il precedente “Routa”, i Black Sun Aeon provano dunque a riconfermarsi una realtà in crescita con questa nuova opera: i risultati, bisogna ammetterlo, sono di nuovo validi, tuttavia non (ancora?) così tanto da far gridare al miracolo. Ciò che frena un po’ gli entusiasmi è essenzialmente l’incapacità della band di Saukkonen di confezionare qualcosa che risulti davvero caratteristico, oppure altamente ispirato e coinvolgente. Si sente senz’altro una certa maestria nell’elaborare queste sonorità, ma, alla fine dei conti, si nota come manchino sia un tocco personale – sfidiamo chiunque a riconoscere all’istante i Black Sun Aeon tra una dozzina di altri ascolti a base di questo stile – sia quella scintilla che permetterebbe al songwriting di compiere il vero salto di qualità. Buon disco, senza dubbio, ma destinato solo ai veri fan del genere.

TRACKLIST

  1. Brothers
  2. Solitude
  3. Sheol
  4. Oblivion
  5. Horizon
  6. Wasteland
  7. Nightfall
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.