BLACK THERAPY – Symptoms Of A Common Sickness

Pubblicato il 13/08/2013 da
voto
6.5
  • Band: BLACK THERAPY
  • Durata: 00:45:42
  • Disponibile dal: 02/04/2013
  • Etichetta: Revalve Records
  • Distributore: Masterpiece

Violenza e dolcezza. Un binomio abbastanza inflazionato non solo in campo musicale – basti pensare, in ambito letterario, al successo mondiale del filone legato alle “Cinquanta Sfumature…” -, ma sempre di stretta attualità, come testimoniato dal numero costante di band dedite alla trasposizione in chiave musicale di questo dualismo, ovvero il melodic death metal. A questo filone, e in particolar modo alla sua accezione più classica, quella coniata in Svezia una ventina di anni fa, si iscrivono i romani Black Therapy, all’esordio sotto l’egida della Revalve Records con questo “Symptoms Of A Common Sickness”, a tre anni di distanza dal primo demo “Through This Path”. Date queste premesse, il rischio di suonare come l’ennesimo epigono dei primi Dark Tranquillity è elevato, ed in effetti l’intro strumentale “From High” ci riporta con la mente verso Gallerie già esplorate; di contro, i Nostri dimostrano di possedere, oltre ad un ottimo bagaglio tecnico e ad una produzione d’impatto, un buon gusto per la melodia più malinconica e una discreta varietà compositiva, elementi necessari per sopravvivere nel calderone dello swedish death. Se la prima parte della tracklist scorre infatti su binari più diretti, irrobustendo le classiche ritmiche del Gothenburg Sound (“Black Therapy”, “Advance”) con sfuriate thrash e uno scream ai limiti del black (la title track), a partire dalla strumentale “The Last Soul” – piacevole, anche se un po’ troppo “The Mind’s I” oriented -, i Nostri mescolano tutti gli elementi di cui sopra, dando vita a una serie di pezzi più articolati (“Path To Hell”, “Desert Blood”, “Melancholy”), in cui però l’eterogeneità appare a volte un po’ forzata e la contrapposizione di chiaroscuri in alcuni casi passaggi fin troppo repentina. Nel complesso, comunque, un buon punto di partenza e una band da tenere d’occhio, soprattutto per i nostalgici dello swedish death che fu.

TRACKLIST

  1. From High
  2. Black Therapy
  3. Advance
  4. The Time Is Dead
  5. Symptoms Of A Common Sickness
  6. The Last Soul
  7. The Night Is Mine
  8. Path To Hell
  9. Desert Blood
  10. Melancholy
  11. Still Black Beyond The Light
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.