BLACK TUSK – Taste The Sin

Pubblicato il 22/06/2010 da
voto
7.5
  • Band: BLACK TUSK
  • Durata: 00:34:08
  • Disponibile dal: 25/05/2010
  • Etichetta: Relapse Records
  • Distributore: Masterpiece

Appena dopo il debut album degli Howl e poco prima del comeback dei Kingdom Of Sorrow della premiata coppia Jasta – Windstein, la Relapse immette sul mercato questo “Taste The Sin” dei Black Tusk. Delle tre band citate, che contribuiranno a rendere il clima dell’imminente estate ancora più rovente, i Black Tusk sono probabilmente i più cafoni e maleducati, oltre che i più diretti ed essenziali. Il trio di Savannah infatti è discendente diretto di Black Flag, Motorhead e Buzzoven e la loro miscela sonora è decisamente molto più orientata verso il punk ed il rock rispetto a quella della maggior parte dei gruppi sludge in circolazione. La componente doomy del loro sound, pur provenendo direttamente da una cult band come gli Sleep, ha decisamente la peggio rispetto alle bordate punkeggianti presenti in quasi tutti gli episodi di “Taste The Sin”; la semplicità e l’ignoranza qui la fanno da padrone! I brani sono tutti piuttosto brevi e concisi, senza fronzoli e forse per questo dannatamente efficaci. Per rendersene conto basta ascoltare una canzone qualsiasi, ad esempio “The Take Off”, oppure “Way Of Horse And Bow”, o la maggiormente canonica “Red Eyes, Black Skies”, sorta di rielaborazione degli EyeHateGod in chiave più rockeggiante: ebbene, i Black Tusk riescono a donare alle loro creazioni la giusta dose di sbruffonaggine che le rende perfette per il puro intrattenimento, senza pensare alla tecnica strumentale o a messaggi di vitale importanza da veicolare tramite i testi. Qui si uniscono il puro divertimento del rock, l’impatto dell’hardcore punk e la profondità del southern sludge. Dimenticate le progressioni di Mastodon e Baroness, accantonate per un attimo le devastazioni causate dai Soilent Green, lasciate che Down e Crowbar continuino nei loro viaggi fumatissimi, staccate la spina da tutto e concentratevi solo sui Black Tusk: il vostro umore ne trarrà sicuro ed immediato giovamento!

TRACKLIST

  1. Embrace the Madness
  2. Snake Charmer
  3. Red Eyes, Black Skies
  4. Way Of Horse And Bow
  5. Unleash The Wrath
  6. Twist The Knife
  7. Redline
  8. The Take Off
  9. The Ride
  10. The Crash
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.