BLEEDING FIST – Death’s Old Stench

Pubblicato il 30/03/2014 da
voto
6.0
  • Band: BLEEDING FIST
  • Durata: 00:46:56
  • Disponibile dal: 04/03/2014
  • Etichetta: Moribund Records
  • Distributore: Masterpiece

Nuova release per gli sloveni Bleeding Fist, che rispetto al debut album hanno cambiato mezza line up e ora hanno inserito due italiani: il batterista Krieg (ex Kaiserreich) e la chitarrista Jex dei Terrorsaw. L’album nuovo è in realtà una raccolta di brani sinora inediti scritti tra il 2011 ed il 2013, in parte presumibilmente con la nuova formazione (formatasi nel 2012). Il sound della band di Capodistria non è stato stravolto in toto né è diventato meno primordiale rispetto al debut “Bestial Kruzifix666ion”, che era stato registrato in presa diretta, ma delle modifiche sono indubbiamente intervenute. Non sappiamo se l’audace scelta di registrare in presa diretta sia ricaduta anche su qualche brano contenuto sul nuovo “Death’s Old Stench”, ma con i Bleeding Fist niente è da escludere a priori. Stavolta il sound del gruppo si è incupito, ha rallentato i ritmi ed è più avvolgente, quasi liturgico come nell’ottima ed atmosferica “Brotherhood Of Chaos And Death” o nell’inquietante “The Veiled Crowned Queen”. Le influenze thrash metal sono meno evidenti, mentre l’istintività e la registrazione underground, così come lo spirito anarchico dei brani, sembrano essere una costante dei Nostri. Con loro si ritorna agli anni dei pionieri in cui la materia rozza dell’extreme metal veniva forgiata, rimodellata. Forse questo tocco occulto dato ad alcuni brani è opera dei nuovi nostri connazionali che sono entrati a far parte della formazione slovena, ma non possiamo averne la certezza. Oppure i Bleeding Fist hanno naturalmente virato verso un sound più arcano, blasfemo, trattenendo un po’ della violenza black metal dimostrata in passato. Quando però il gruppo ritorna su ritmi veloci, o perlomeno su mid tempo ben sostenuti, il sound sembra preferibile. “Death Almighty Death” e “Blackened Illumination” sono due buoni esempi di come i Bleeding Fist siano capaci di costruire validi brani. Nel complesso la release non è però esaltante, nonostante alcuni capitoli interessanti. Il prossimo full length album sarà di sicuro un banco di prova importante per capire dove questo gruppo possa effettivamente arrivare.

TRACKLIST

  1. Angel Negro (Intro)
  2. Holy Saint Of Death
  3. Brotherhood Of Chaos And Death
  4. Revelation Of Degenesis
  5. The Veiled Crowned Queen
  6. De La Muerte (Intermezzo)
  7. Azazel
  8. Death Almighty Death
  9. Blackened Illumination
  10. Tweens Of Darkness And Evil
  11. Cursed Blood
  12. Prelude To The Total Death 266 (Outro)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.