BLIND DATE – Blind Date

Pubblicato il 11/01/2006 da
voto
6.5
  • Band: BLIND DATE
  • Durata: 00:40:43
  • Disponibile dal: 06/01/2006
  • Etichetta: Perris Records
  • Distributore: Andromeda

A volte è davvero difficile cercare di descrivere a parole la propostadi un gruppo, vuoi per l’alta originalità della musica o, piùsemplicemente, per l’impossibilità di trasporre le sensazioni acustichein parole. Altre volte, invece, è fin troppo semplice tracciare lecoordinate sonore di un CD. Prendiamo per esempio i Blind Date: nelloro caso, non solo basterebbero poche parole per farvi capire cosa viaspetta, basterebbe addirittura soltanto la copertina. Guardatela:cinque tizi a petto scoperto, bellocci (va be’, più o meno…), capelli cotonati, vestiti improponibili passati di moda da almenoventicinque anni e bandana in testa. Troooppo anni ’80! Cosa suonerannoquesti cinque ragazzi? Ma guarda, avete indovinato: puro e sempliceglam rock, tutto stelle e strisce, cori ultra-melodici e ragazzeprocaci. D’altra parte i Blind Date sono dei veterani della scena:formatisi nel 1988, la band aveva iniziato subito a farsi notare nelcircuito underground, suonando a più non posso anche di spalla a gruppidi un certo rilievo (Joan Jett, Vixen, Saigon Kick, Dangerous Toysecc.) e registrando l’anno seguente un demo che ottenne un discretosuccesso. Sfortunatamente, si sa, le mode musicali sono cicliche e,diciamoci la verità, l’hard rock americano tutto lustrini eammiccamenti era arrivato davvero al suo limite, tanto che, non a caso,l’avvento del grunge finì col spazzare via la quasi totalità dellascena, portando ad una vera e propria rivoluzione musicale. Tra levittime di questo ciclone ci furono anche i Blind Date, checontinuarono ad esistere, pur senza mai raggiungere il traguardoagognato. Oggi invece le cose stanno cambiando, si sente un po’ ilbisogno di scrollarsi di dosso tutta la serietà pseudo-depressa figliadel grunge, rispolverando il lato più giocoso della musica, quindi,forse, ci sarà spazio anche per loro. Valutate voi, dunque, se dare unapossibilità ai Blind Date: musicalmente non aggiungono niente a quantodetto da gruppi come Danger Danger, Warrant e Poison, però le lorocanzoni riescono a coinvolgere e a divertire. L’ideale per una seratanostalgica in ricordo dei vecchi tempi.

TRACKLIST

  1. Don't Wait Up
  2. Can You Feel It
  3. She's Walking
  4. Daddy's Little Girl
  5. Broken Promises
  6. Everybody's Baby
  7. We Keep Falling In Love
  8. Dreaming
  9. Without Your Love
  10. When I'm Alone
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.