BLODTRU – The Death Of The Spirit

Pubblicato il 06/01/2009 da
voto
6.0
  • Band: BLODTRU
  • Durata: 00:52:49
  • Disponibile dal: 01/05/2008
  • Etichetta: Det Germanske Folket
  • Distributore: Masterpiece

Un’altra one man black metal band. Il genere della fiamma nera sembra davvero favorire i progetti solisti, probabilmente perché con una tecnica sufficiente in alcuni strumenti si riesce a registrare un album, cosa altrimenti impossibile in altri generi musicali più complessi. “The Death Of The Spirit” è il debutto assoluto per questo progetto solista denominato Blodtru e partorito dalla mente di tale Trùa, artista al momento dedito soltanto a questo progetto e pertanto neofita nella ‘scena’. I Blodtru riescono a superare gli ostacoli più duri di un debut: la registrazione è buona, forse le chitarre hanno un suono troppo metallico, tutti gli strumenti sono suonati con la giusta tecnica e le idee non mancano. Per un solo project l’inizio è davvero niente male. All’inizio dell’album, e quando i Blodtru hanno voglia di viaggiare ad alte velocità, si ha l’impressione quasi di risentire gli Ulver di inizio carriera, quelli che hanno fatto storia tanto per intenderci. Non che “The Death Of The Spirit” sia il nuovo “Nattens Madrigal”, magari, ma c’è un filo rosso conduttore tra il mood famoso del madrigale notturno degli Ulver e questo dei Blodtru. C’è un altro aspetto interessante dei debuttanti Blodtru e cioè il riffing a volte piuttosto rockeggiante, anche se ben inserito nel contesto black metal e pertanto appena percettibile. Non sappiamo se il buon Trùa sia al corrente di tutto questo, se si tratta di un’influenza musicale non voluta o cercato oppure se è proprio questa la particolarità di questo progetto rispetto a tutti gli altri, ma la cosa importante è che il debut album funziona perchè si rivela quantomeno personale e ha un certo richiamo ai primi Ulver che non basta. Sulla qualità delle canzoni bisogna invece ancora lavorare parecchio, il riffing va migliorato e reso più esplosivo, ma potete segnarvi questo nome ed avere pazienza… chissà che tra qualche anno i Blodtru non diventino una sorta di nuovi Judas Iscariot e una band speciale, difficile ma non impossibile!

TRACKLIST

  1. Christus Christus Leave My People Alone
  2. The Wrath Of Tiwaz
  3. Sol is Dead
  4. Oh Germany Must We Wither
  5. The Transcendence Of The Fimbulvinter
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.