BLOOD RED THRONE – Altered Genesis

Pubblicato il 22/02/2005 da
voto
8.0
  • Band: BLOOD RED THRONE
  • Durata: 00:50:10
  • Disponibile dal: 21/02/2005
  • Etichetta: Earache
  • Distributore: Self

I Blood Red Throne giungono al fatidico appuntamento con il terzo album e fortunatamente non deludono affatto, compiendo come previsto un grosso salto di qualità sotto ogni punto di vista: dal songwriting, molto più maturo rispetto al passato, alla produzione, davvero curatissima e piena. Il passaggio dalla Karmageddon Media alla più potente Earache deve aver galvanizzato molto il gruppo, che si ripresenta sul mercato con il suo miglior lavoro di sempre, superiore sia all’eccellente debut “Monument Of Death” che, soprattutto, al seguente “Affiliated With The Suffering”, album comunque valido che però, alla luce dell’ascolto di questo nuovo “Altered Genesis”, finisce per risultare un prodotto abbastanza frettoloso, che chi scrive a questo punto sospetta sia stato pubblicato forse solo per esaurire il contratto con la label olandese, il cui operato era stato più volte criticato dalla band. “Altered Genesis” infatti presenta di rado l’approccio thrashy e un po’ rozzo di “Affiliated…”: i riff sono generalmente più tecnici e meno diretti (anche se non mancano terremotanti e ignorantissime bordate iper groovy!), le strutture delle canzoni sono per lo più molto elaborate, i cambi di tempo e i break si sprecano… nel complesso si è quindi alle prese con un platter non particolarmente immediato ma davvero ispirato ed avvicente, che ad ogni ascolto regala qualcosa di nuovo. Stilisticamente si è come sempre in territori 100% death metal, con sfacciate influenze Gorguts, Cannibal Corpse, primi Death, Monstrosity ed Obituary (questi ultimi omaggiati persino nella foto session!) mitigate però da una produzione assai moderna e da un velato feeling black metal, evidente più che altro in certe gelide parti in blast beat, che riportano di prepotenza alla luce (per modo di dire…) il passato e parte del presente di questi quattro norvegesi, che – per chi ancora non ne fosse a conoscenza – ricordiamo essere guidati dai chitarristi Tchort (Green Carnation, Carpathian Forest, ex Satyricon, Emperor e In The Woods) e Død (ex Satyricon). La tracklist, come si può facilmente evincere da quanto detto sino ad ora, è veramente solida e competitiva, non presenta alcun calo di tensione e diverte dalla prima all’ultima nota. Difficile citare gli episodi più esaltanti… potremmo dire “Tortured Soul Appearance”, “Mephitication”, “Ripsaw Resentment” o “State Of Darkness”, ma sia chiaro che la qualità media è davvero alta e ognuno potrà trovare il suo personale hit single. Con “Altered Genesis” i Blood Red Throne fanno dunque registrare uno dei primi veri highlight di questa nuova annata di metal estremo: a ben vedere non si è certo alle prese con una proposta rivoluzionaria, ma c’è davvero poco o nulla da rivedere in queste magnifiche dodici canzoni… puro e macabro death metal suonato in modo eccellente. Se adorate il genere, il terzo full length di questi quattro maniaci vi farà letteralmente impazzire.

TRACKLIST

  1. Death To Birth
  2. Incarnadine Mangler
  3. Tortured Soul Appearance
  4. Eye - Licker
  5. Mephitication
  6. Arterial Lust
  7. Flesh To Destroy
  8. Ripsaw Resentment
  9. Altered Genesis
  10. Smite
  11. State Of Darkness
  12. Deliberate Carnage
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.