BLOODBOUND – Book Of The Dead

Pubblicato il 22/08/2007 da
voto
5.0
  • Band: BLOODBOUND
  • Durata: 00:56:30
  • Disponibile dal: 25/05/2007
  • Etichetta: Metal Heaven
  • Distributore: Frontiers

I giovani Bloodbound si ripresentano sul mercato a due anni di distanza dal precedente “Nosferatu”. La prima cosa che balza all’occhio (e, ovviamente, all’orecchio), è l’inserimento in pianta stabile dell’esperto singer Michael Bormann, che nel suo passato vanta collaborazioni con Jaded Heart e Bonfire tra gli altri. A differenza del primo album, in questo “Book Of The Dead” le partiture maideniane sono drasticamente calate, lasciando spazio a tracce che ricordano da vicino gli ultimi Hammerfall e Axel Rudi Pell. La somiglianza con la band del biondocrinito guitarist è dovuta più che altro alla voce del singer, che spesso e volentieri ricorda le timbriche dei cantanti che hanno collaborato con Axel, Johnny Gioeli su tutti. Sfortunatamente per i ragazzi, le uniche due cose in comune con il disco precedente sembrano essere il look darkeggiante e la mediocrità del songwriting. Già non è piacevole essere considerati delle copie degli Hammerfall (la clone-band di maggior successo degli ultimi anni), ma quando si sfiora il plagio come nella ballad “Black Heart”, ci si rende conto che qualcosa di sbagliato in effetti c’è. Molto meglio allora citare ancora i Maiden, come avviene in maniera evidentissima nella conclusiva “Seven Angels”, una cavalcata che unisce la band di Harris ai Virgin Steele per un risultato finale che soddisfa, nonostante la pochissima originalità. La band dei fratelli Olsson in sostanza deve ancora crescere e maturare, e non può poggiare i pochi momenti buoni sulle spalle del solo Bormann che, pur essendo un singer extraordinaire, non può reggere il peso di un songwriting fallace e poco originale. Rimandati.

TRACKLIST

  1. Sign Of The Devil
  2. The Tempter
  3. Book Of The Dead
  4. Bless The Unholy
  5. Lord Of Battle
  6. Flames Of Purgatory
  7. Into Eternity
  8. Black Heart
  9. Black Shadows
  10. Turn To Stone
  11. Seven Angels
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.