BLOODGUT – Nekrologikum Evangelikum Pt. I: Zombie Reign 2666 A.D.

Pubblicato il 05/12/2010 da
voto
5.0
  • Band: BLOODGUT
  • Durata: 00:31:23
  • Disponibile dal: 01/07/2010
  • Etichetta: VIC Records
  • Distributore: Audioglobe

Ennesimo progetto per Rogga Johansson, artista arrivato a collezionare una quantità impressionante di collaborazioni con band che hanno un solo comune denominatore: il death metal nella sua forma più primordiale e scarna possibile. Il lunghissimo titolo, che lascia presagire senza troppi giri di parole una futura prosecuzione dell’opera, suona decisamente più complicato di tutte e dieci le tracce che compongono il lavoro: riff minimalisti, tempi perlopiù incentrati su mid-tempo, immancabili tematiche gore, il tutto condito dal buon growl di Mr. Johansson. Impossibile chiedere originalità o tecnicismi da un lavoro del genere: i Bloodgut sono nati per scavare e riesumare quanto di marcio c’è nel genere. Buono l’impatto scaturito dalle nove tracce (evitiamo di conteggiare l’inutile outro) che compongono il lavoro, edificate su riff semplici ma ficcanti e sorrette dal semplice ma efficace drumming di Matthias Fiebig: il duo dà decisamente il meglio di sé quando pigia il piede sull’acceleratore dato che le uniche due tracce lente del lavoro, “In The Butcherhole” e “The Undead World”, non riescono a catalizzare l’attenzione dell’ascoltatore finendo per risultare alquanto noiose e tutto sommato evitabili. In linea con lo stile del lavoro è la bella produzione, che porta la firma dell’ormai onnipresente Dan Swano e dei suoi Unisound Studio: “Nekrologikum Evangelikum Pt. I”, complice l’ottuso immobilismo stilistico delle sue composizioni, è un lavoro che non ammette mezze misure e, data l’appena soddisfacente qualità dei brani inclusi, farà storcere il naso anche agli hardcore fan del genere. Qualche buon riff c’è, la voce di Johansson è più che convincente e la semplicità di fondo non deve essere vista per forza come un punto a sfavore: fatto sta che il tutto suona troppo banale e la longevità di un lavoro del genere barcolla in maniera preoccupante già dopo qualche ascolto. Rimandati al secondo capitolo della saga.

TRACKLIST

  1. Church of the Zombie
  2. Inquisitor Deluxe
  3. Priesteater
  4. Gutting A Nun
  5. Slaughtersong
  6. In The Butcherhole
  7. Zombie Reign 2666 A.D.
  8. Rejoice in Doom
  9. The Undead World
  10. March of the Bloodgut
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.