BLOODWRATH – The Hate Effect

Pubblicato il 30/07/2011 da
voto
5.0
  • Band: BLOODWRATH
  • Durata: 00:39:33
  • Disponibile dal: 20/06/2011
  • Etichetta: Rising Records
  • Distributore: Audioglobe

Non occorre troppa fantasia per pronosticare le coordinate sonore del debutto di questo giovane quintetto di Newcastle: basta dare uno sguardo alla poco fantasiosa copertina per capire che i Bloodwrath propongono un sano – e poco fantasioso – death metal a metà strada tra la scuola di Gothenburg e quella floridiana. Tralasciamo per un attimo il discorso sulla fantasia – non ci aspettiamo nulla di nuovo dal genere – e concentriamoci sull’aspetto musicale della proposta : chitarre prepotentemente in primo piano, riffing serrato spezzato da una buona dose di break indovinati ed una sezione ritmica che non si sforza molto per andare oltre il proprio compitino. Tutto qui? Sì, purtroppo. L’unico punto positivo di “The Hate Effect” sembra essere rappresentato dalla buona prova strumentale dalla coppia d’asce Green/White, abili nel fornire una buona identità ad un buon lotto di composizioni incluse nel lavoro. Sforzi vani dato che la quasi totalità delle tracce risultano flebilmente supportate dal resto della formazione: il growl monocorde – incredibile come suoni uguale lungo tutta la tracklist – del singer Graham Cox non aiuta di per sè la già prevedibile performance della sezione ritmica. “Served in Silence”, “Against the Tide” e “Ablution War” sono solo alcuni degli episodi che convincono per il buon riffing e per la ferocia messa in musica dalla formazione ma che a lungo andare finiscono nel dimenticatoio per via di soluzioni eccessivamente ancorate a cliché del genere che infondono poco calore e personalità al lavoro. Non manca all’appello qualche parte melodica e degli assoli, diciamolo, di buon gusto ma che non servono a risollevare le sorti di un album statico ed eccessivamente banale nella sua totalità. Purtroppo qualche buon riff ed una buona registrazione non risollevano le sorti di undici composizioni che non provocano altro che qualche sbadiglio: evitabili senza troppi complimenti.

TRACKLIST

  1. Hyperchrist
  2. Served in Silence
  3. Existence
  4. Organised Genocide
  5. Devastate
  6. Regression
  7. Against the Tide
  8. Persecution
  9. The Devil's Look
  10. Ablution War
  11. The Hate Effect
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.