BLOODY HEELS – Ignite The Sky

Pubblicato il 10/07/2020 da
voto
7.0
  • Band: BLOODY HEELS
  • Durata: 00:46:00
  • Disponibile dal: 10/07/2020
  • Etichetta:
  • Frontiers

Spotify:

Apple Music:

I Bloody Heels sono un’interessante band proveniente dalla Lettonia che si è formata nel 2012. In questi otto anni la formazione ha dato alle stampe un EP (“Summer Nights”) e nel 2017 il full-length di debutto “Through Mistery”. Il recente sodalizio con Frontiers Records ha già dato i suoi frutti, il nuovo “Ignite The Sky” infatti denota un evidente salto di qualità in termini di composizione, arrangiamenti e produzione del disco rispetto al passato. La proposta musicale firmata Bloody Heels è un hard rock/AOR decisamente melodico, ma che non disdegna di far vedere i muscoli quando serve. Il nuovo disco infatti alterna brani più ruffiani e radiofonici (la titletrack, “No Matter”) a momenti più rocciosi in cui le chitarre finalmente ruggiscono a dovere, come nel caso del singolo “Criminal Mastermind”. Dalla lontana Lettonia Valts Berzins e compagni hanno assimilato le lezioni della scuola hard rock scandinava e di band come i Crashdiet – senza dimenticare la scena US degli anni Ottanta – per poi inserire nei brani un tocco personale nelle composizioni. Di certo i Bloody Heels non possiedono i muscoli degli Hardcore Superstar, ma evidentemente ai nostri interessa mettere in mostra il loro appeal più melodico ed immediato. La strada per raggiungere la vetta è ancora lunga, perché all’interno di questo lavoro sono presenti alcuni episodi un po’ piatti ed insapore (“Sugar Spice”, “Farewell To Yesterday”) che denotano una maturità artistica ancora in divenire, ma chi ha seguito sin dall’inizio i progressi fatti da questa formazione, sa di per certo che molti ostacoli sul percorso sono stati ampiamente superati. Al contrario, pezzi come “Healing Waters” sono un toccasana per gli amanti del vecchio hard rock a stelle e strisce, perché senza scadere nel plagio ci regalano una manciata di minuti di sana nostalgia (spettacolare l’assolo di sassofono al suo interno). Tra i punti di forza di “Ignite The Sky” troviamo senza dubbio la produzione, patinata e bombastica che permette di captare le finezze di tutti gli strumenti suonati. Un ritorno interessante per una band che, se continuerà a lavorare sodo e ad imporre la sua personalità in modo più marcato, siamo certi riceverà tante soddisfazioni in futuro.

TRACKLIST

  1. Ignite The Sky
  2. Criminal Masterminds
  3. No Matter
  4. Sugar & Spice
  5. Farewell To Yesterday
  6. Black Swan
  7. Stand Your Ground
  8. Thin Line
  9. Silhouette
  10. Healing Waters
  11. 11. Streets Of Misery
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.