BLOODY MARY – Anno Zero

Pubblicato il 14/08/2014 da
voto
6.5
  • Band: BLOODY MARY (ITA)
  • Durata: 01:12:00
  • Disponibile dal:
  • Etichetta: Valery Records
  • Distributore:

Sulle scene da ormai un decennio, i milanesi Bloody Mary si sono guadagnati in questi anni una discreta fama come risposta tricolore ai più famosi colleghi finnici, ovvero H.I.M., 69 Eyes e To Die For, senza dimenticare le influenze ‘storiche’ di band come Fields of the Nephilim e The Cult. Stanti queste premesse, crediamo il titolo del loro nuovo full-length – “Anno Zero”, chiusura di una trilogia iniziata con “Blood ‘N Roll” del 2005 e continuata con “Party music Graveyards” del 2010 – non si riferisca al corso musicale della formazione meneghina, saldamente ancorato sulle coordinate sonore di cui sopra. Eccezion fatta per le ritmiche marziali di “Concrete Jungle”, pezzo industrial sulla falsariga dei vari Kraftewark / Rammstein / Deathstars, e per le orchestrazioni elettro-teatrali di “Crawling”, il resto della tracklist vede un’alternanza tra le classiche cavalcate goth ‘n roll (“I Keep Pretending”, “Chase The Nowhere”, “Judith”, “Frozen”, “I Am Gonna Miss You”), e pezzi più romanticamente malinconici (“Did You Let Me Down”, “The 3rd Chance”), mescolando occasionalmente il tutto, come avviene nell’ipnotica “So Far Away”. Poche sorprese, dunque, ma una serie di conferme: se la palma del migliore spetta di diritto al carismatico frontman Aldebran, versione nostrana dei vari Ville e Jari, va comunque sottolineato il buon lavoro svolto del resto della band, efficace senza mai strafare. Nel complesso, pur senza raggiungere il livello dei capolavori del genere, goth ‘n roll e love metal che sia, “Anno Zero” ci consegna una band in palla, ormai in grado di competere ad armi pari con l’attuale versione dei loro numi tutelari.

TRACKLIST

  1. I Keep Pretending
  2. Crawling
  3. Chase the Nowhere
  4. Did You Let Me Down
  5. Concrete Jungle
  6. Judith
  7. Frozen
  8. The 3rd Chance
  9. So Far Away
  10. I Am Gonna Miss You
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.