BLUE DAWN – Blue Dawn

Pubblicato il 28/03/2011 da
voto
5.5
  • Band: BLUE DAWN
  • Durata: 00:45:50
  • Disponibile dal: 05/03/2011
  • Etichetta:
  • Black Widow

Spotify:

Apple Music:

La band genovese esordisce sulla lunga distanza con una vera e propria dichiarazione d’amore nei confronti delle sonorità ossianiche che hanno rivoluzionato la musica europea negli anni ’70. Hard rock, dark progressive, proto-doom metal ed un pizzico di NWOBHM sono gli ingredienti fondamentali di "Blue Dawn", un disco nel quale convivono peccaminosamente luci ed ombre, elementi che pregudicano complessivamente il risultato finale. Se da un lato il chitarrista Paolo Cruschelli è artefice di una serie di riff stentorei e di assoli emozionanti che in alcune occasioni paiono prenderci per mano e guidarci verso sentieri a noi ignoti, dall’altro la controversa performance vocale di Monica Santo – dotata di una voce poco duttile e spesso cantilenante – impedisce alle composizioni di spiccare l’auspicato salto di qualità. Ed è un peccato, perché la produzione killer dal retrogusto vintage, curata da Tommy Talamanca, esalta alcune composizioni indubbiamente interessanti come la schizofrenica "The Hell I Am", giocata su un paio di improvvise accelerazioni/decelerazioni che paiono il frutto di un rapporto orgiastico tra Black Sabbath ed Angelwitch. La melodia ipnotica e velenosa di "Hypnotized By Fire" sfocia in un refrain suadente, così come la malinconica "Inner Wounds" è architettata su ispirate trame chitarristiche, purtroppo rovinate da melodie vocali sin troppo ridondanti. La lunga coda affidata al progressivo andamento di "Deconstructing People" – nella quale troviamo un sinistro assolo di sax del guest Roberto Nunzio Trabona – ci riporta indietro nei sentieri tracciati dagli oscuri Black Widow nella creativa Inghilterra del 1970, lasciandoci un senso di amaro in bocca per l’occasione perduta.

TRACKLIST

  1. Crossing The Acheron
  2. The Hell I Am
  3. Inner Wounds
  4. Hypnotized By Fire
  5. Shattered Illusions
  6. In My Room
  7. A Strange Night
  8. Dead Zone
  9. That Pain
  10. Deconstructing People
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.