BLUT AUS NORD – Mort

Pubblicato il 18/11/2006 da
voto
5.0
  • Band: BLUT AUS NORD
  • Durata: 00:40:00
  • Disponibile dal: 02/10/2006
  • Etichetta: Candlelight
  • Distributore: Audioglobe

Streaming:

I buoni gruppi francesi che suonano black metal non mancano di certo, e pertanto suona strano che a firmare per un’etichetta di tutto rispetto come la Candlelight siano le seconde scelte come i Blut Aus Nord. Probabilmente, essendo il loro stile alquanto particolare, hanno incuriosito la label inglese che di certo non avrebbe fatto la corte ad un gruppo di religious black metal! Dopo la ristampa dell’inconcludente “The Work Which Transforms God” arriva questo enigmatico “Mort”, un album a metà tra il black, il doom, il depressive. Concettualmente ambient, questa release presenta brani lunghi in pratica mai cantati, solo talvolta sussurrati o che presentano dei lamenti in sottofondo, con un riffing del tutto inconcludente e di difficile comprensione. Saranno sperimentali, avantgarde, ma in concreto questo “Mort” è un macigno sonoro senza una precisa struttura né un fine individuabile. Non c’è una parte che sia riconoscibile, tutto è esageratamente contorto in modo confuso. Di sicuro si tratta di una release estrema, perché già il secondo ascolto diventa un tormento, per non parlare dei successivi. Per chi li sa capire…

TRACKLIST

  1. Chapter 1
  2. Chapter 2
  3. Chapter 3
  4. Chapter 4
  5. Chapter 5
  6. Chapter 6
  7. Chapter 7
  8. Chapter 8
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.