BRAND NEW SIN – Tequila

Pubblicato il 21/12/2006 da
voto
7.0
  • Band: BRAND NEW SIN
  • Durata: 00:46:38
  • Disponibile dal: 20/11/2006
  • Etichetta:
  • Century Media Records
  • Distributore: EMI

Spotify:

Apple Music:

Per qualche strano motivo chi scrive ha sempre creduto che i Brand New Sin facessero parte della terza generazione di gruppi new metal, della serie “salto sul carrozzone, mi faccio i soldi e scappo”. Niente di più sbagliato. Sin dalla cover si intuisce il contenuto dell’album, che viene confermato con un titolo più che a tema: “Tequila” è un solido disco di rock potente e ruvido, con influenze southern, tra Black Label Society e Corrosion Of Conformity, ovvero bluesy e groovy fino all’osso. Influenzato pesantemente dalle leggende del genere, il gruppo si muove bene nei territori più energici senza disdegnare una melodia becera ma ben servita dalla prova vocale del vocalist Joe Altier. Da segnalare, in un disco omogeneo, la cover di “House Of The Rising Sun” (The Animals), rielaborata a dovere, e la traccia migliore dell’album, “Reaper Man”, che vanta la partecipazione di Peter Steele dei Type O Negative. Ma siamo sicuri che vengano da New York?

TRACKLIST

  1. Said And Done
  2. Did Me Wrong
  3. Spare The Agony
  4. Ice Man
  5. The Proposition
  6. Old
  7. Worm Whore
  8. See The Sun
  9. Motormeth
  10. Numero Dos
  11. Elogio
  12. Reaper Man
  13. Acehole
  14. House Of The Rising Sun
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.