BRIDES OF DESTRUCTION – Here Come The Brides

Pubblicato il 07/03/2004 da
voto
6.0
  • Band: BRIDES OF DESTRUCTION
  • Durata: 00:46:00
  • Disponibile dal: 07/03/2004
  • Etichetta:
  • Sanctuary Records
  • Distributore: Edel

Spotify:

Apple Music:

Dopo anni di comunicati, smentite, deal sfumati e problemi di vario tipo finalmente “Here Come The Brides”, progetto del bassista Nikki Six (Motley Crue) e del chitarrista Tracii Guns (L.A.Guns) è riuscito a vedere la luce. Sia chiaro, i Brides Of Destruction non hanno nulla a che vedere con le melodie glam pacchiane dei Crue o con le metalliche bordate degli L.A. Guns, già dall’opener “Shut The Fuck Up” è chiaro che la direzione musicale intrapresa dalla band mira su lidi di grezzo rock’n’roll stradaiolo senza disprezzare le influenze di quella new punk generation tanto gradita nelle charts americane. Dal punto di vista del songwriting le canzoni sono dirette e di facile assimilazione, nulla di tecnicamente eclatante, ma episodi quali la melodica “Two Times Dead” (che vanta un riuscito assolo di chitarra) o la lenta “Only Get so Far” non mancheranno di ricevere un giusto riscontro dai fans. Il cantante London LeGrand, la misteriosa incognita del gruppo, ha saputo dimostrare le sue qualità, e pur non dovendo mai ricorrere a virtuosismi vocali, la sua ugola risulta perfetta per il genere proposto sul disco. Qual è il problema allora? Semplice, da una formazione composta da musicisti che in carriera vantano decine e decine di milioni di dischi venduti sarebbe lecito aspettarsi qualcosa in più. “Here Come The Brides” per quanto divertente, potrebbe tranquillamente essere stato scritto da una band di debuttanti che, con un buon produttore alle spalle in grado di rifinire i brani, riuscirebbero comunque a fare bella figura. Nikki Six, da anziano dominatore delle classifiche statunitensi, da rock star sfrontata ed animalesca, qui non è riuscito a stupirci, né a “schockkarci”. Che sia troppo impegnato in meticolose operazioni diplomatiche per riunire i Motley Crue e organizzare il tanto vociferato tour di reunion?

TRACKLIST

  1. Shut The Fuck Up
  2. I Don't Care
  3. I Got A Gun
  4. Two Times Dead
  5. Brace Yourself
  6. Natural Born Killers
  7. Life
  8. Revolution
  9. Only Get So Far
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.