BRUTALITY WILL PREVAIL – Misery Sequence

Pubblicato il 14/10/2019 da
voto
6.5
  • Band: BRUTALITY WILL PREVAIL
  • Durata: 00:32:15
  • Disponibile dal: 13/09/2019
  • Etichetta: Beatdown Hardwear Records
  • Distributore:

Come ogni gruppo del roster Beatdown Hardwear, la nuova etichetta del gruppo, i Brutality Will Prevail suonano hardcore durissimo e senza compromessi, con un sacco di groove e qualche sfumatura beatdown. Via libera quindi per infiniti tour con almeno una decina di date in Germania assieme ai compagni di etichetta, senza rischiare di essere confusi coi colleghi. I BWP hanno infatti un marcato tratto distintivo, che viene presto a galla anche ascoltando questo sesto album in studio: parliamo delle influenze doom e sludge che, se nei primi due pezzi vengono riscontrate nel suono particolarmente grasso delle chitarre, vengono palesemente a galla negli interludi “Twisting The Knife” e “Unsettling”. Se “Slither” è muscolare ma abbastanza generica in “Deny The Truth” i mondi dei gallesi si fondono in un sound singolare, che dà spazio a parti più lente, dilatate e cupe, con riff profondi ed evocativi a che affiancano riuscite parti mosh. “Sense Of Doubt” e “End Of Me” uniscono i Soulfly ad atmosfere grasse e fangose in maniera goduriosa. Poi arriva “Breathless” con la sognante voce femminile di Toni Coe-Brooker che ci porta davvero lontano, dove solo i riff heavy in sottofondo possono essere un punto di contatto col resto del disco, e la voglia di sperimentare dei gallesi prende letteralmente il volo. Anche il finale “The Bitter End”, nei suoi cinque minuti estremamente eterogenei, possiede un’ambizione che forse sfugge di mano al quintetto, che riflette un po’ il difetto principale di questa breve raccolta: tanti spunti e tanta voglia di fare che però non sempre centrano l’obiettivo, andando a creare un’esperienza potente e singolare, ma anche scostante e disgregata, che in tutta probabilità ha bisogno di più di trentadue minuti per essere sviluppata a dovere. Considerato però quanto questo “Misery Sequence” sia simile al precedente “In Dark Places”, forse ci chiediamo se il gruppo debba ridimensionare le proprie aspirazioni…

TRACKLIST

  1. Misery Sequence
  2. Slither
  3. Twisting the Knife
  4. Deny the Truth
  5. Unsettling
  6. Sense of Doubt
  7. End of Me (feat. Brendan Murphy)
  8. Breathless (feat. Toni Coe-Brooker)
  9. The Bitter End
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.