BURIAL CURSE – Burial Curse

Pubblicato il 11/04/2022 da
voto
6.5
  • Band: BURIAL CURSE
  • Durata: 00:26:54
  • Disponibile dal: 08/04/2022
  • Etichetta:
  • Dawnbreed Records

Spotify:

Apple Music:

Dawnbreed Records si prende la briga di stampare finalmente anche in CD ed in vinile questo cavernoso esordio del duo americano Burial Curse, concentrato in cinque tracce decisamente esaustive circa il suono mortifero evocato in questo lavoro. A ben vedere, i nomi coinvolti nel progetto non sono nuovi sulle nostre pagine, visto che avevamo avuto modo di recensire tempo addietro lo stralunato esordio degli Acausal Intrusion, band comprendente la stessa identica line-up ma incentrata su un atmosferico metal d’avanguardia di grande rilievo. Tutto questo però risulta abbastanza distante dal sound primitivo e feroce contenuto in “Burial Curse”, intento ad esplorare in maniera più diretta le radici primordiali del death metal amorfo di gente come Incantation prima, e Impetuous Ritual e Malthusian poi, senza però tralasciare una forte componente di originalità mutuata quasi inevitabilmente dall’altro progetto in comune. “Vomiting Violence” permette di immergersi gradualmente nello sgradevole mondo messo in scena per l’occasione attraverso un riffing irregolare, che dopo una rapida partenza si affossa su sordidi rallentamenti che marcheranno a fuoco molti momenti di questo EP. “Sleeping Bile” mostra le oscene accelerazioni di cui sono capaci i due quando necessario, lasciando sempre grande spazio alle tortuose articolazioni di chitarre riverberate dal carattere spiritato, destinate ad esplodere in tutto il loro caotico splendore da “Apparition” in poi. Le canzoni successive infatti, sembrano modellarsi intorno a strutture più contorte, aumentando il carico di follia ed aggiungendolo al già aberrante sottofondo ritmico che sostiene questo lavoro. Sembra che il death, il doom, il black metal ed il noise si pieghino alla volontà di Moran e di Turner come il loro perverso disegno comanda, aprendo uno spaccato terribile sulle possibili implicazioni delle loro elucubrazioni. Alcuni frangenti di “White Sulfur” e “Levitating Flesh Construction” arrivano forse ad esagerare nella sperimentazione, ma contengono allo stesso tempo alcuni dei guizzi melodici ed anti-melodici più interessanti del disco, fornendo una prova fin troppo esasperata, ma certamente mai priva di intensità ed inventiva. I Burial Curse danno un taglio personale alla loro interpretazione del metal vecchia maniera, finendo per stravolgerne le sembianze in un torbido miscuglio dove si cancellano i confini tra generi e tutto finisce in un brodo primordiale che non tutti apprezzeranno, ma capace di attirare senza dubbio i più dotati di perversione e gusto dell’orrido musicale.

 

TRACKLIST

  1. Vomiting Violence
  2. Seeping Bile
  3. Apparition
  4. White Sulfur
  5. Levitating Flesh Construction
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.