BURNING SKIES – Murder By Means Of Existence

Pubblicato il 16/09/2004 da
voto
7.0
  • Band: BURNING SKIES
  • Durata: 00:51:16
  • Disponibile dal: /08/2004
  • Etichetta: Lifeforce Records
  • Distributore:

Questo disco è una palata in faccia! I Burning Skies provengono da Bristol, Inghilterra, e “Murder By Means Of Existence” è il loro full length di debutto, pubblicato dall’ottima Lifeforce Records. I nostri propongono un interessante ibrido tra old school death metal alla Dismember e vecchi Konkhra e metalcore estremo sulla scia di The Red Chord e Stampin’ Ground. Un sound quindi nervoso, tecnico e totalmente devoto all’aggressività, con poche concessioni alla melodia e tanto groove. Il riffing è quanto mai potente, feroce e dinamico, con frequenti puntate nel tipico death metal scandinavo e nel thrash più classico. La componente hardcore si sente molto nelle parti cadenzate ma anche in certi chorus urlati e le vocals sono di ben tre tipi diversi: growl, screaming e roche. Niente passaggi puliti ma con questo stratagemma il gruppo riesce comunque a non stancare, coinvolgendo e rimanendo sempre molto aggressivo. La proposta dei Burning Skies è quindi decisamente coinvolgente e anche piuttosto originale! L’unico appunto che ci sentiamo di fare a questo lavoro è l’eccessiva lunghezza di alcune delle canzoni: “Forever Endeavour”, “Erase The Decay” e “Symptoms Of Perversion” non sono affatto brutte ma sono davvero troppo prolisse. In un genere come questo proporre pezzi della durata di cinque o sei minuti alla lunga è controproducente: non essendo infatti presenti reali momenti di tranqullità a spezzare l’inarrestabile assalto l’ascoltatore finisce irrimediabilmente per stancarsi un po’, anche se i singoli riff sono belli. Va bene scrivere brani complessi ma in certi casi servirebbe un pochino più di immediatezza, proprio come accade nella title track, in “Individual Hate Complex”, in “Thrash Gordon” o in “Preaching To The Silent”. Se i Burning Skies in futuro si orienteranno definitivamente sullo stile di questi brani allora ci sarà veramente da correre ai ripari! “Murder By Means Of Existence” è un gran bell’album ma questi cinque loschi figuri hanno le potenzialità per fare molto meglio. Intanto comunque teneteli d’occhio… headbanging garantito!

N.B. Aggiungere un ‘+’ al voto!

TRACKLIST

  1. Intro
  2. Murder By Means Of Existence
  3. Individual Hate Complex
  4. Narcoleptic Suicide Attempt
  5. Forever Endeavour
  6. Emo Assassination
  7. Thrash Gordon
  8. Erase The Decay
  9. Instrumental
  10. Hatred Remains
  11. Symptoms Of Perversion
  12. Preaching To The Silent
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.