BURY YOUR DEAD – Bury Your Dead

Pubblicato il 11/05/2008 da
voto
6.5
  • Band: BURY YOUR DEAD
  • Durata: 00:33:13
  • Disponibile dal: 18/03/2008
  • Etichetta: Victory Records
  • Distributore: Venus

Tenaci, i Bury Your Dead. Dopo aver ingoiato una camionata di sterco (la label che si perde dietro agli Aiden e l’abbandono del frontman all’apice della carriera) la formazione è riuscita comunque ad andare avanti. Certo va rispettata anche la scelta dell’ex Mat Bruso, che ha lasciato nel 2007 per percorrere la carriera di insegnante (!), forse invogliato dalla progressiva tendenza all’infighettamento materializzatasi puntualmente in questo ritorno, autointitolato per sottolineare la nuova partenza. Sperando in un rilancio alla Killswitch Engage il gruppo ha assunto Myke Terry, frontman di colore con l’ultima cena tatuata sul petto e il piglio naif, a dire il vero del tutto simile al suo predecessore nel muoversi sugli accordi ribassati della formazione, ma, nella sua diversità, non del tutto convincente: sembrerà un paradosso, ma nella sua monolitica staticità e ripetitività Mat riusciva ad essere tutt’uno con l’ultra-pesantezza del moshcore che ha reso grande “Cover Your Tracks”. Di sicuro i Bury Your Dead riescono a riproporre riff pesantissimi e feroci hook a ripetizione, senza nascondere i limiti tecnici e puntando all’affiatamento, ma le clean vocals in “Year One” o “Fever Dream” sono quasi indigeribili per gli affezionati del pit, per i quali la formazione era presto divenuta un punto di riferimento. La band va quindi a cercare una maggiore varietà al posto di primeggiare in una sfumatura del genere, avvicinandosi però alla massa informe a parere di chi scrive, con un retrogusto simile ai Fear Factory dell’era “Digimortal”, nel solito contesto hardcore metal. Un piccolo passo indietro per la formazione del Massachussets, un album poco distintivo che rischia di rimandarli nel calderone.

TRACKLIST

  1. Sympathy Orchestra
  2. Hands To Hide The Shame
  3. Fever Dream
  4. Womb Disease
  5. Infidel's Hymn
  6. Year One
  7. Angel With A Dirty Face
  8. Disposably Yours
  9. A Devil's Ransom
  10. Fool's Gold
  11. Dust To Dust
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.