BURY YOUR DEAD – Mosh N’ Roll

Pubblicato il 01/10/2011 da
voto
6.0
  • Band: BURY YOUR DEAD
  • Durata: 00:30:32
  • Disponibile dal: 02/08/2011
  • Etichetta: Mediaskare
  • Distributore:

Accantonate le “sperimentazioni” di “It’s Nothing Personal”, i Bury Your Dead tornano a fare quello che gli riesce meglio, ovvero il caro e vecchio metalcore violento e ipercompatto che ha fatto la loro fortuna. Un caso? No di certo. Probabilmente spronato dal rientro in formazione dello storico frontman Mat Bruso – gia stanco della carriera da insegnante (ma ce lo vedete?) – il combo stelle strisce pensa bene di riscaldare la vecchia minestra e ritornare alla ribalta con un disco il cui nome è tutto un programma: “Mosh N’ Roll”. Prendendo quindi coscienza di tutti i pregi e i difetti della vecchia proposta, si torna ad allestire quella fiera fatta da breakdown a oltranza, riff cadenzati e pesantezze a non finire, rinunciando a qualsiasi tipo di melodia e focalizzando il tutto sull’effetto “vangata nello stomaco”. Divertente e nulla più, quindi: brani come “Slaughterhouse Five” (tributo all’omonimo film culto del 1972), “Deadeye Dick” e “Mother Night” lasceranno sicuramente il segno e non mancheranno di scatenare i giovani kids in sede live. Dall’altra parte, un’eccessiva ripetitività di fondo cade ancora nell’errore di compromettere – come sempre – il livello d’attenzione da parte dell’ascoltatore che, puntualmente, si ritroverà spaesato e si domanderà a quale traccia sia giunto, trovando il tutto eccessivamente pesante e difficile da digerire. Certo, chi ha da sempre apprezzato la band troverà pane per i suoi denti: la furia cieca di un pilastro come “Beauty And The Breakdown” viene qui riproposta in maniera ineccepibile e con il suo stesso impatto killer, così come i testi e i titoli dei singoli pezzi, sempre comici e divertenti. Per un album come questo non si potranno mai trovare dei giudizi unanimi, o lo si odia o lo si ama, per questo assegnamo la sufficienza d’ufficio a “Mosh N’ Roll” e al ritorno della vera anima dei Bury Your Dead. Un prodotto destinato ai die hard fan del metalcore più annichilente.

TRACKLIST

  1. Slaughterhouse Five
  2. Nothing Is Lost Save Honor
  3. Bluebeard
  4. The Sirens Of Titan
  5. Deadeye Dick
  6. Timequake
  7. Sun Moon Star
  8. Slapstick
  9. Mother Night
  10. Jailbird
  11. Mosh N' Roll
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.