CANDLEMASS – Ashes To Ashes – Live

Pubblicato il 03/07/2010 da
voto
6.5
  • Band: CANDLEMASS
  • Durata: 01:04:51
  • Disponibile dal: 23/04/2010
  • Etichetta: Nuclear Blast
  • Distributore: Warner Bros

Dopo due buoni album quali “King Of The Grey Islands” e “Death Magic Doom”, arriva il live “Ashes To Ashes” di cui qui prendiamo in analisi solo il CD audio contenente l’esibizione allo Sweden Rock Festival e non il più lungo e completo show di atene contenuto nelle edizioni doppio DVD o CD + DVD.  La Nuclear Blast Records ha infatti deciso di promuovere il live fornendo alla stampa specializzata solo il qui presente promo, al quale dunque si riferisce il voto a fondo pagina. Dieci sole tracce quindi, tra cui una discreta ma superflua cover di “Kill The King” dei Rainbow. La setlist è un’alternanza tra vecchi cavalli di battaglia presi dai primi due album, con “Solitude” e “A Scorcerer’s Pledge” estratte da “Epicus Doomicus Metallicus” (1986),  “Dark Are The Veils Of Death”, “Samarithan” e “At The Gallows End” dallo spettacolare “Nightfall” (1987), e le nuove ma comunque validissime “Emperor Of The Void”, “If I Ever Die”, “Hammer Of Doom”, “The Bleeding Baroness” prese invece dagli ultimi due album. Dal punto di vista esecutivo va detto che la prestazione della band è ottima e anche il principale osservato, il singer Robert Lowe, è autore di una prova più che soddisfacente. Il compito, per non dire l’impresa, di sostituire il carismatico Messiah Marcolin è infatti decisamente arduo ma Robert riesce molto bene a raggiungere l’obiettivo grazie ad una tecnica, un’espressività e una capacità interpretativa non certo comuni. Senza dubbio le versioni originali potranno essere preferite dai fan più puristi, ma non è certo il singer il punto debole del disco. Lo è semmai una scelta di suoni sì potente e nitida, ma anche assolutamente impietosa nei confronti del pubblico. L’audience difatti non si sente se non in qualche sporadico caso e questo rende il live ben poco "live". Una pecca questa che comunque non può impedirci di sottolineare il tuttora sempre grande valore di una band oggi ancora in grado di esibirsi ad altissimi livelli e trasmettere grandi emozioni con il suo sinistro e tetro sound.

Nota: peccato che non si disponga anche del DVD contenuto nel pacchetto, il che avrebbe probabilmente fatto lievitare la valutazione di questo prodotto.

TRACKLIST

  1. Dark Are The Veils Of Death
  2. Dark Are the Veils of Death
  3. Samarithan
  4. If I Ever Die
  5. Hammer of Doom
  6. At the Gallows End
  7. Emperor of the Void
  8. The Bleeding Baroness
  9. A Sorcerers Pledge
  10. Solitude
  11. Kill the King
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.