CAPSIZE – The Angst In My Veins

Pubblicato il 06/10/2014 da
voto
6.0
  • Band: CAPSIZE
  • Durata: 00:34:00
  • Disponibile dal: 13/10/2014
  • Etichetta: Impericon Records
  • Distributore:

Prodotti da Jay Maas dei Defeater, ma con un piede anche nella corrente scena melodic hardcore-metal, i giovani californiani Capsize escono con un album che sembra voler provare ad accontentare un po’ tutti. Da una parte abbiamo ritmiche dritte e qualche virata metallica che dà ulteriore corpo e un appeal moderno al sound, dall’altra un’aria vissuta e malinconica che vorrebbe seguire la scia dei suddetti Defeater o dei conterranei Killing The Dream. Ne viene fuori un disco-ibrido che si lascia sì ascoltare, ma che stenta a proporre molti brani davvero in grado di rimanere in testa. Il compromesso attuato dai ragazzi vive di melodie non sempre pienamente memorabili e di uno sviluppo un po’ ovvio, soprattutto a livello ritmico, cosa che porta i vari episodi del lotto ad assomigliarsi troppo l’un l’altro. A tratti, ascoltando “The Angst In My Veins”, vengono alla mente pure i Counterparts e il loro notevole “The Difference Between Hell and Home”, ma alla lunga è evidente come i Nostri con i canadesi abbiano in comune solo le intenzioni: la loro proposta non è altrettanto progressiva, fresca e ispirata, pur facendosi comunque apprezzare a momenti. È come se le canzoni siano sempre indecise su che strada imboccare: mai del tutto catchy e passionali, mai completamente aggressive. Ciò a volte può comunque destare curiosità e generare un gradito senso di imprevedibilità, ma è altrettanto vero che il comparto melodico stenta a volte ad emergere e che le cosiddette “hit” si contano appunto sulle dita di una mano. Non da buttare, per essere un debut, ma nemmeno qualcosa in grado di fare la differenza in una scena affollata e sempre più intenta a prendere in prestito idee a destra e a manca.

TRACKLIST

  1. Linger
  2. Pale
  3. The Angst In My Veins
  4. Calming, Crippling
  5. Endless Emptiness
  6. Tension
  7. Complacent
  8. Numb
  9. This Song Made Me Think Of You
  10. Spent
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.