CARDIAC ARREST – Vortex Of Violence

Pubblicato il 01/07/2012 da
voto
7.0
  • Band: CARDIAC ARREST
  • Durata: 00:47:39
  • Disponibile dal: 22/05/2012
  • Etichetta: Ibex Moon Records
  • Distributore:

Streaming:

I Cardiac Arrest potrebbero essere delle vere macchine da guerra se solo evitassero ogni tanto di cadere nella tentazione di comporre brani di lunga durata, che, alla luce dei risultati, non sono esattamente nelle loro corde. Il gruppo di Chicago, giunto con “Vortex Of Violence” al quarto full-length della carriera, continua a convincere pienamente quando punta tutto su un death metal vecchio (vecchissimo!) stampo, dalle strutture semplici e ficcanti e dal forte impatto, denotando un’ispirazione e una competenza sopra la media nell’andare a ripescare soluzioni care ai primi Autopsy, Master e Repulsion, assieme a un’urgenza che pare uscire dai Napalm Death dei primi anni ’90 (periodo “Harmony Corruption”/”Utopia Banished”). Qua e là, il quartetto prova però ad allungare il brodo, confezionando appunto tracce dalle velleità sconvenienti per le sue effettive capacità. Basterebbe una mezzora a base di brani tritaossa per elevare i Cardiac Arrest sopra la grande massa di “puristi” dell’ultima ora che oggi giocano a scimmiottare i Dismember o gli Incantation; basterebbe un conato di volgarità puro e semplice, senza troppi giri di parole (leggi midtempo che si perdono in un nulla di fatto). I Nostri, invece, provano a mescolare le carte (per fortuna solo a tratti) e finiscono col proporci quasi cinquanta minuti di musica che sono oggettivamente troppi per una banda di fabbri come loro. Tolte “The Depths Of Despair” e “The Last Thing That You See” – ovvero quasi un quarto d’ora – saremmo alle prese con un lavoro di assoluto valore: diretto, conciso, ispirato e pure ben prodotto. “Vortex Of Violence”, nel complesso, lo è ugualmente, ma resta forte l’impressione che i Cardiac Arrest possano fare qualcosina in più e ambire a riconoscimenti più prestigiosi. Che accettino il fatto di essere dei semplici cialtroni e la loro carriera sarà in discesa!

TRACKLIST

  1. Portal of the Damned
  2. To Their Graves
  3. Relentless Pursuit
  4. Conjured Beings
  5. Primitive Lunacy
  6. Vortex of Violence
  7. The Depths of Despair
  8. Ritual Plague
  9. Subject to Torture
  10. Sacrifire
  11. The Last Thing That You See
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.